Home / CRONACA / Trebisacce, arrestato insegnante per presunte molestie sessuali

Trebisacce, arrestato insegnante per presunte molestie sessuali


In servizio presso un istituto professionale avrebbe compiuto reati nei confronti di giovani studentesse, tutte minorenni all’epoca dei fatti.


Un insegnante di un istituto professionale di Trebisacce è stato arrestato oggi e posto ai domiciliari perché ritenuto responsabile di presunte molestie sessuali a danno di giovani studentesse.

La Procura della Repubblica di Castrovillari rende noto che “si è proceduto all’esecuzione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un insegnante di un istituto professionale di Trebisacce.

COMUNICATO STAMPA

L’insegnante arrestato è ritenuto gravemente indiziato di una serie di episodi di molestie sessuali posti in essere, dal 2018 ad oggi, nei confronti di giovani studentesse nella scuola di Trebisacce, tutte minorenni all’epoca dei fatti.

L’attività nasce da diverse segnalazioni, circa i comportamenti ambigui del professore, effettuate da alcune alunne al dirigente scolastico dell’istituto. Quest’ultimo, dopo aver raccolto le dichiarazioni, inviava alla Procura di Castrovillari un’articolata denuncia sui fatti emersi.

L’Ufficio, quindi, provvedeva all’immediata iscrizione della notizia di reato. L’indagine successiva si articolava, essenzialmente, sull’assunzione delle testimonianze di numerose studentesse le quali, tutte, fornivano una versione concordante sui consueti, illeciti, atteggiamenti che l’insegnante avrebbe assunto nei loro confronti, spesso anche durante l’orario di lezione e, in ogni caso, sempre all’interno dell’istituto scolastico.

AI esito delle informazioni, assunte direttamente dal magistrato della Procura della Repubblica di Castrovillari, il giudice ha condiviso la valutazione dell’ufficio inquirente circa la sussistenza di un quadro di gravità indiziaria.

Tale quadro sarà sottoposto alle verifiche che saranno imposte dalla versione che l’indagato fornirà al giudice ed al pubblico ministero e che sarà oggetto, nel rispetto della fase attuale del procedimento e della presunzione di innocenza, ad un’altrettanta rigorosa valutazione.

Le citate indagini si collocano nell’ambito della grande attenzione che l’ufficio di Procura riserva a tutte le notizie di reato ma, in particolare, a quelle di abusi nei confronti di soggetti di minore età”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Santa Maria del Cedro, si ferisce con un flex ma manca l’ambulanza: la polizia municipale lo scorta in Pronto soccorso

Brutta dIsavventura per un 39enne. I vigili hanno interagito con la sala operativa del 118. …