Home / COMUNI / BELVEDERE / Belvedere Marittimo, Cascini risponde a Ic: “Nel settore tecnico bisognava dare una svolta”

Belvedere Marittimo, Cascini risponde a Ic: “Nel settore tecnico bisognava dare una svolta”


La risposta del neoeletto sindaco al gruppo di minoranza sulla sostituzione del responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale.


“Nel settore tecnico e in tutto ciò che riguarda il decoro urbano, era necessario dare una svolta decisiva legata alla fattibilità dei progetti e dei piani che questa amministrazione si è dotata”.  

“Nel settore tecnico e in tutto ciò che riguarda il decoro urbano, era necessario dare una svolta decisiva legata alla fattibilità dei progetti e dei piani che questa amministrazione si è dotata”.  

Il sindaco di Belvedere Marittimo, Vincenzo Cascini, ha replicato all’intervento del capogruppo di “Impegno Comune” Ugo Massimilla, in merito alle decisioni politiche assunte nel settore tecnico del Comune.

“Il capogruppo di “Impegno Comune” – spiega il neo sindaco – certe volte scivola nel qualunquismo, conoscendo bene l’argomento e il funzionamento dello stesso. Si tratta, e lo rammento allo smemorato Massimilla, di decisioni politiche assunte dal sindaco, in piena sintonia con la sua amministrazione. Decisioni politiche. Fermo restando il lavoro svolto da Rosignuolo, che ringraziamo, si è resa però necessaria una svolta nel settore. Svolta dettata dal programma amministrativo della lista che ha vinto le elezioni. Il mio modo di vedere il settore tecnico, non corrisponde a quello della gestione commissariale. E guai se lo fosse. Un commissario, per quanto Massimilla ne possa lodare le attività, si è adoperato per l’ordinaria amministrazione, e non raccogliendo il pensiero e le necessità dei belvederesi che attraverso il voto libero e popolare, ma soprattutto democratico, hanno deciso di affidare a me il governo del paese.

L’avvocato Massimilla, nel mentre dice di non voler sindacare sulla scelta del nuovo responsabile dell’ufficio tecnico, a conti fatti lo fa, ignorando volutamene che le norme in materia lasciano al sindaco la decisione in base alle domande pervenute.

Le assunzioni straordinarie negli uffici tecnici dei Comuni sono stabilite dalla legge. Normativa cui mi sono attenuto. E poi a ben guardare, il lavoro svolto da Rosignuolo in questo anno di commissariamento si è limitato a tre bandi, mentre altri dieci (e ripeto dieci bandi) sono stati persi a scapito della popolazione di Belvedere.

Sono certo che l’incarico affidato a Giuliana Cangelosi saprà riportare il nostro paese nella giusta dimensione della fattibilità ma soprattutto lontano da inciuci di potere e accondiscendenze varie, male canceroso di questa terra. In ultimo l’avvocato Massimilla ci spieghi quale è il vero motivo della sua posizione in tal senso. Risposta che siamo certi, non arriverà mai”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Santa Maria del Cedro, si ferisce con un flex ma manca l’ambulanza: la polizia municipale lo scorta in Pronto soccorso

Brutta dIsavventura per un 39enne. I vigili hanno interagito con la sala operativa del 118. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.