Home / IN PRIMO PIANO / San Nicola Arcella, cartella esattoriale per danni al “Palazzo”: Madeo sbotta

San Nicola Arcella, cartella esattoriale per danni al “Palazzo”: Madeo sbotta

Il vento ha rovinato la copertura del Palazzo simbolo di San Nicola Arcella. Secondo il sindaco i danni sarebbero be altri.


Il Comune di San Nicola Arcella ha ricevuto una cartella esattoriale per presenti danni al Palazzo dei Principi Lanza di Trabia.

Lo rende noto il sindaco Eugenio Madeo, che oggi ha diramato una nota stizzita lamentando la cosa come ingiustizia, soprattutto a fronte dell’impegno dell’ente per la valorizzazione dell’edificio. Quest’ultimo – lo ricordiamo – è oggetto di una procedura di affidamento.

Ecco cosa dice Madeo: “Come ringraziamento per aver consentito l’avvio reale di tale processo di valorizzazione del bene riceviamo una cartella esattoriale per danni arrecati al Palazzo. E dei danni fatti ai contribuenti italiani per avere inutilmente speso oltre 7 milioni di euro, non ne risponde nessuno?

La cartella – aggiunge – è stata da noi impugnata perché, fra le altre cose, sarà possibile dimostrare che i danni provocati non sono dipesi da una cattiva manutenzione ordinaria, ma più semplicemente da una cattiva realizzazione del manto di copertura che non ha retto all’azione molto forte del vento nella zona.

Se c’è una istituzione che ha subito danni finanziari e di immagine per tutta la vicenda riguardante il recupero e la valorizzazione del Palazzo dei Principi Lanza di Trabia fin dalle sue origini, questa è certamente il Comune di San Nicola Arcella, non altri. L’ingratitudine non ha veramente alcun limite”.

Nella nota il primo cittadino sannicolese ha tratteggiato l’impegno trentennale per questo importante bene architettonico e culturale del territorio della Riviera dei Cedri. Madeo non ha fatto mistero del fatto che per il Palazzo dei Principi Lanza di Trabia di San Nicola Arcella, a partire dal 1992 si siano spesi ben 7 milioni di euro.

Ciononostante, la struttura ha vissuto lunghi periodi di degrado ed abbandono, con conseguente danno culturale per la comunità locale e di immagine per il turismo. Madeo ha quindi ricordato come le amministrazioni comunali si sono impegnate, negli anni, per la gestione dello stesso. Anche con fondi comunali.

Ha poi ricordato come la Regione Calabria non sarebbe stata in grado di spendere tutti i finanziamenti ottenuti nell’ambito del programma di valorizzazione.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

cane bloccato costone roccioso acquafredda maratea vigili fiuoco

Cane rischia di precipitare da costone a Maratea, salvato dai Vigli del fuoco

Una squadra di pompieri del distaccamento di Lauria ha salvato un cane bloccato sulle rocce …