Home / IN PRIMO PIANO / Arcomagno: ok alle visite ma giro di vite sulle regole per i visitatori

Arcomagno: ok alle visite ma giro di vite sulle regole per i visitatori


L’amministrazione comunale di San Nicola Arcella riapre l’Arcomagno ma detta le regole su visite guidate e controllate.


Visite guidate e controllate all’Arcomagno di San Nicola Arcella: il comune riapre l’accesso al sito turistico tra i più importanti della Calabria, ma inasprisce le regole per la sua fruizione.

Dal 21 luglio, infatti entrerà in vigore una ordinanza sindacale che prevede un orario, dalle 9 alle 19, per accedere all’area e solo se presente personale deputato al controllo dei percorsi. Revocate, dunque, le ordinanze precedenti che ne impedivano l’accesso. I vigilanti saranno presenti nei giorni festivi e prefestivi di luglio e tutti i giorni ad agosto. 

“Ciò – dichiara il sindaco di San Nicola Arcella, Eugenio Madeo – è stato possibile a seguito dell’intervento di riqualificazione e manutenzione del sentiero naturalistico dell’Arcomagno e del certificato di regolare esecuzione dei lavori redatto dalla direzione l’8 luglio 2019”.

Quest’ultimo documento – ricorda il primo cittadino – consigliava l’accesso al sentiero naturalistico dell’Arcomagno “solo attraverso l’utilizzo di personale formato e con apposite visite guidate organizzate”. Lo socrso 16 luglio, inoltre, è stata firmata la convenzione con una società privata per il servizio in questione oltre che per biglietteria e pulizia per visite guidate e controllate per la spiaggetta dell’Arcomagno.

“Sarà assolutamente vietato il passaggio in mare sotto l’arco – aggiunge ancora Madeo – per ragioni di sicurezza. Tale divieto riguarda imbarcazioni, pattini e bagnanti.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

È assolutamente vietato portare con sé sdraio, ombrelloni, asciugamani e altri oggetti ingombranti, alimenti di qualsiasi genere e la sosta sulla spiaggetta dell’Arcomagno non potrà superare i 20 minuti. Sarà assolutamente vietato spingersi fin sotto la grotta dell’Arcomagno, per pericolo caduta massi.

L’accesso alla spiaggetta dell’Arcomagno per i visitatori è consentito solo a seguito del pagamento di un ticket di ingresso. Il costo del ticket è fissato a 3 euro con riduzione a 1 euro e 50 centesimi per minori, sino al compimento del 12esimo anno di età, che dovranno essere accompagnati da persone adulte.

I due punti vendita saranno posti sul lato Sud, in prossimità dell’accesso alla scalinata della Marinella e sul lato Nord in prossimità dell’ingresso sotto l’arco di Enea.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Gli introiti derivanti dalla vendita dei biglietti saranno interamente utilizzati per far fronte ai costi dei servizi di vigilanza, biglietteria e pulizia e potranno essere applicate agevolazioni sui costi dei biglietti in presenza di particolari intese fra la società incaricata del servizio e gli operatori che gestiscono barche adibite al trasporto di visitatori, gestori di lidi e di strutture turistiche ed alberghiere”.

Inoltre, dal municipio fanno presente che la violazione di queste regole comporterà sanzioni dai 25 ai 500 euro oltre a eventuali altri provvedimenti di natura giudiziaria.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

praia consiglieri

Amare Praia, interrogazione a De Lorenzo su attività dei consiglieri delegati: “Approvate 4 deliberazioni in maniera irregolare”

“Perché consiglieri delegati svolgono attività degli assessori”? Il gruppo di minoranza chiede lumi al sindaco …