Home / AMBIENTE NATURA CALABRIA BASILICATA / Estate 2022: La Riviera dei Cedri riscopre il mare pulito

Estate 2022: La Riviera dei Cedri riscopre il mare pulito


Mare pulito: negli ultimi giorni molte le segnalazioni positive dalle spiagge dei centri turistici della Riviera dei Cedri: acqua limpida come non si vedeva da anni.


Mare pulito in Riviera dei Cedri: parole che si sono lette e ascoltate con una certa frequenza nei commenti degli ultimi giorni da parte di frequentatori delle spiagge.

Di per sé e in condizioni normali questa circostanza non dovrebbe occupare le pagine di alcun media dell’informazione locale. Ma la verità è che per troppi anni nella balneazione del territorio non si sono segnalate condizioni così favorevoli.

Da Tortora a Praia a Mare, passando per San Nicola Arcella, Scalea e fino a Santa Maria del Cedro o Grisolia (probabilmente anche oltre) si sono verificate “segnalazioni di mare pulito“. La Riviera dei Cedri, come è noto, conta diverse e anche rinomate località balneari turistiche. Buone condizioni delle acque marine fanno dunque ben sperare. A questo punto è il caso di fare due considerazioni.

mare pulito riviera cedri

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Mare Pulito Riviera dei Cedri

Uno. “Mare Pulito” sono anche parole lette sui social su molti post degli utenti, associate volta per volta al nome della località dalle quali provenivano le “prove” fotografiche di quanto affermato. Molte di queste sono state raccolte, ad esempio, sulla pagina Facebook dell’associazione Mare Pulito, che ha lanciato in tal senso una challenge.

Ovviamente, non sono mancate le indicazioni di mare sporco in alcuni punti della costa calabrese che – nello spirito dell’associazione ambientalista – sono state usate per segnalarle alle autorità competenti. Ma ad essere sinceri, quelle buone sono molte di più.

Bene, viene da dire. I benefici che si possono trarre da queste condizioni hanno ovvie ricadute sul piano turistico.

Spesso – lo ricordiamo con i nostri lettori – il mare sporco è un problema messo in relazione alle presenze turistiche. E, va aggiunto, sulla capacità dei depuratori di sopportare i carichi di flusso dovuti all’aumento delle utenze.

Le buone recensioni che ha incassato il nostro mare sono arrivate in particolare nel fine settimana appena concluso, per di più mentre luglio si appresta alla sua conclusione. Fine luglio e weekend sono due fattori che si traducono da sempre in maggiori presenze sul territorio. Viene quindi da concludere che il mare della Riviera dei Cedri è risultato molto pulito in un periodo con importanti carichi di lavoro per il sistema depurativo.

Si potrebbe inoltre dire che queste condizioni favorevoli dell’acqua del mare sono un buon incentivo al turismo… a dispetto del turismo.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Attenzione ai facili entusiasmi

mare pulito riviera cedri occhiuto sopralluoghi
Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria

Due. Bene, si è detto, ma è presto per parlare di tutto quanto fin qui riferito come di risultato acquisito.

Agosto è in arrivo e tutti sappiamo come esso sia in termini assoluti il mese con maggiori presenze turistiche nei tanti comuni della costa. Allora, se c’è qualcosa che in questi giorni ha funzionato meglio o diversamente rispetto al passato, che se ne faccia tesoro.

Vale la pena ricordare che a metà giugno scorso (leggi qui) la Regione Calabria ha deciso di commissariare 14 depuratori, la metà dei quali sul Tirreno cosentino e, per quanto riguarda la Riviera dei Cedri, quelli di San Nicola Arcella e Belvedere Marittimo. Tutti, saranno gestiti fino al 30 settembre dal Consorzio regionale per le attività produttive.

Il governatore Occhiuto, sabato scorso, ha svolto sopralluoghi a sorpresa nei depuratori e lungo le coste del territorio. A parere di chi scrive ha detto una cosa importante: “Il nostro obiettivo è risolvere al 100% le criticità legate al mare nei prossimi tre anni”. Bene l’impegno a “risolvere”. Del resto, che ci siano criticità non è stato negato. Bene anche l’aver evitato dichiarazioni da “bacchetta magica”. Servirà del tempo per avere un mare pulito per la Calabria e per la Riviera dei Cedri.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

praia consiglieri

Amare Praia, interrogazione a De Lorenzo su attività dei consiglieri delegati: “Approvate 4 deliberazioni in maniera irregolare”

“Perché consiglieri delegati svolgono attività degli assessori”? Il gruppo di minoranza chiede lumi al sindaco …