Home / IN PRIMO PIANO / Filmare: i cortometraggi che raccontano il mare e l’ambiente In Riviera dei Cedri

Filmare: i cortometraggi che raccontano il mare e l’ambiente In Riviera dei Cedri

Filmare è il festival promosso dai comuni di Sangineto, Verbicaro e Maierà: produzioni video sulla risorsa mare.


Tutto pronto per Filmare, il festival dedicato ai cortometraggi che raccontano il mare e l’ambiente.

Il progetto ha lo scopo di promuovere film, cortometraggi, documentari e inchieste che raccontano ed interpretano il mare, valorizzando la tutela dello stesso, ma anche dell’ambiente e del territorio. 

Il festival, promosso dal Comune di Sangineto, capofila del progetto, e dai Comuni di Verbicaro e Maierà, è finanziato dalla Regione Calabria, con il brand Calabria Straordinaria e vede la collaborazione del Flag La Perla del Tirreno.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Cinque le giornate dedicate al festival, dal 27 settembre al 1° ottobre, nel corso delle quali saranno realizzate nei tre comuni una serie di attività culturali. Musica, cinema, ambiente, promozione dei borghi, per valorizzare le identità territoriali e consolidare la cultura del mare e dell’ambiente.  

La conferenza stampa di presentazione di Filmare è in programma martedì 27 settembre, alle 10 e 30 a Sangineto; alla presenza dei sindaci di Sangineto, Michele Guardia, di Maierà, Giacomo De Marco, di Verbicaro, Francesco Silvestri, e della presidente del Flag La Perla del Tirreno, Gabriella Luciani.

Mercoledì 28 settembre, alle 20 e 30, Filmare sarà a Maierà, dove nel suggestivo borgo verranno presentati i cortometraggi in concorso e saranno realizzate alcune iniziative per la promozione del paese come attrattore turistico-culturale.

Venerdì 30 settembre, alle 20 e 30, sarà Verbicaro ad ospitare l’evento con un approfondito focus sul cinema e sull’importanza delle produzioni audiovisive e cinematografiche per promuovere il territorio, con ospite l’attore Sebastiano Somma e lo spettacolo I Suoni e le canzoni del Mediterraneo con la cantante Francesca Alotta.

L’evento finale, con la consegna dei premi e focus su tematiche ambientali e di promozione del mare, si svolgerà sabato 1° ottobre, alle 19 a Sangineto, anche a voler riprendere simbolicamente la grande tradizione cinematografica che il comune e l’intero Alto Tirreno cosentino hanno vissuto negli anni.  Madrina della serata sarà l’attrice Ornella Muti.

A condurre gli eventi nelle tre località della Riviera dei Cedri sarà Francesca Russo, calabrese, volto noto della televisione.

“Filmare – spiega l’organizzazione – con la direzione artistica di Enzo De Carlo e la collaborazione della Drb di Beniamino Chiappetta, è riservato a registi e filmaker italiani e stranieri che vogliano cimentarsi, approfondendone le tematiche, nella creazione di cortometraggi di ogni genere: da quello di pura fiction, che racconti storie del mare, a quello squisitamente documentaristico. I premi del festival sono realizzati dal maestro orafo Michele Affidato”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

percettori reddito di cittadinanza

Diamante, al via i progetti per i percettori del Reddito di Cittadinanza

Partono i progetti Puc per i percettori di reddito di cittadinanza. 20 lavoratori pronti a …