Home / IN PRIMO PIANO / Filmare: i cortometraggi che raccontano il mare e l’ambiente In Riviera dei Cedri

Filmare: i cortometraggi che raccontano il mare e l’ambiente In Riviera dei Cedri

Filmare è il festival promosso dai comuni di Sangineto, Verbicaro e Maierà: produzioni video sulla risorsa mare.

studio odontoiatrico vaccaro diamante

Tutto pronto per Filmare, il festival dedicato ai cortometraggi che raccontano il mare e l’ambiente.

Il progetto ha lo scopo di promuovere film, cortometraggi, documentari e inchieste che raccontano ed interpretano il mare, valorizzando la tutela dello stesso, ma anche dell’ambiente e del territorio. 

Il festival, promosso dal Comune di Sangineto, capofila del progetto, e dai Comuni di Verbicaro e Maierà, è finanziato dalla Regione Calabria, con il brand Calabria Straordinaria e vede la collaborazione del Flag La Perla del Tirreno.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Cinque le giornate dedicate al festival, dal 27 settembre al 1° ottobre, nel corso delle quali saranno realizzate nei tre comuni una serie di attività culturali. Musica, cinema, ambiente, promozione dei borghi, per valorizzare le identità territoriali e consolidare la cultura del mare e dell’ambiente.  

La conferenza stampa di presentazione di Filmare è in programma martedì 27 settembre, alle 10 e 30 a Sangineto; alla presenza dei sindaci di Sangineto, Michele Guardia, di Maierà, Giacomo De Marco, di Verbicaro, Francesco Silvestri, e della presidente del Flag La Perla del Tirreno, Gabriella Luciani.

Mercoledì 28 settembre, alle 20 e 30, Filmare sarà a Maierà, dove nel suggestivo borgo verranno presentati i cortometraggi in concorso e saranno realizzate alcune iniziative per la promozione del paese come attrattore turistico-culturale.

Venerdì 30 settembre, alle 20 e 30, sarà Verbicaro ad ospitare l’evento con un approfondito focus sul cinema e sull’importanza delle produzioni audiovisive e cinematografiche per promuovere il territorio, con ospite l’attore Sebastiano Somma e lo spettacolo I Suoni e le canzoni del Mediterraneo con la cantante Francesca Alotta.

L’evento finale, con la consegna dei premi e focus su tematiche ambientali e di promozione del mare, si svolgerà sabato 1° ottobre, alle 19 a Sangineto, anche a voler riprendere simbolicamente la grande tradizione cinematografica che il comune e l’intero Alto Tirreno cosentino hanno vissuto negli anni.  Madrina della serata sarà l’attrice Ornella Muti.

A condurre gli eventi nelle tre località della Riviera dei Cedri sarà Francesca Russo, calabrese, volto noto della televisione.

“Filmare – spiega l’organizzazione – con la direzione artistica di Enzo De Carlo e la collaborazione della Drb di Beniamino Chiappetta, è riservato a registi e filmaker italiani e stranieri che vogliano cimentarsi, approfondendone le tematiche, nella creazione di cortometraggi di ogni genere: da quello di pura fiction, che racconti storie del mare, a quello squisitamente documentaristico. I premi del festival sono realizzati dal maestro orafo Michele Affidato”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

san nicola arcella arcomagno turisti

Tutela dell’Arcomagno di San Nicola Arcella, il sindaco Madeo sbotta

“Sulla proposta di legge per la tutela dell’Arcomagno non abbiamo ricevuto risposte da nessuno. Pazienza, …