Home / COMUNI / GRISOLIA / Libriamoci, giornate di lettura anche nelle scuole di Santa Maria del Cedro

Libriamoci, giornate di lettura anche nelle scuole di Santa Maria del Cedro

L’Istituto comprensivo Paolo Borsellino ha aderito alla IX edizione del progetto nazionale “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”. 


La lettura offre agli alunni la consapevolezza critica, indispensabile per navigare con competenza nel complesso mondo contemporaneo.

In questa ottica, l’Istituto comprensivo Paolo Borsellino, diretto da Patrizia Granato, ha aderito al progetto nazionale Libriamoci, giunto alla sua IX edizione, in corso dal 14 al 19 novembre. La proposta didattica è stata avviata in tutte le classi di tutti i plessi, Santa Maria del Cedro, Marcellina, Grisolia, Orsomarso e Verbicaro, di ogni ordine e grado dell’Istituto.

Ogni classe ha scelto un libro che costituirà la base di confronto per rafforzare l’interesse per la lettura, che consentirà agli alunni di confrontarsi, anche in futuro, con il mondo della fantasia e della creatività. L’obiettivo è quello di consolidare una sorta di biblioteca ulteriore, che dovrebbe fare da bussola nel percorso conoscitivo della realtà circostante, intesa in tutta la sua varietà e molteplicità.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Il  progetto “Libriamoci”, promosso dal Ministero della Cultura (MiC), intende, esplicitamente “accrescere e diffondere tra i più giovani l’amore per il libro e l’abitudine alla lettura, stimolando gli studenti attraverso l’ascolto di pagine di prosa o di poesia, rendendoli protagonisti di letture ad alta voce”.

Gli insegnanti nel rispetto del principio di autonomia didattica, hanno organizzato più iniziative dedicate alla lettura. I libri scelti sono stati letti, oltre che dagli insegnanti di classe, anche dall’assessore comunale alla cultura, Emanuela Dito e da docenti in pensione, ospitati per l’occasione. 

Un momento di Libriamoci nel plesso della Primaria a Santa Maria del Cedro

Gli alunni hanno avuto modo, così, di fantasticare con i personaggi di svariati romanzi, da “Il piccolo principe” a “Le favole di Esopo”, dalla “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” a “La storia di Nelson Mandela” e tante letture ancora, che riguardano temi di attualità ambientali, politici e sociali, legati da un unico filo conduttore che sottolinea gli inesauribili poteri della lettura.

Lo slogan istituzionale infatti è “Se leggi sei forte! Parola di Libriamoci”. Chi legge è più al sicuro, più difeso e armato di idee contro ingiustizie, sofferenze e prove, sa come prendersi cura di sé stesso e reagire davanti alle asperità della vita. I lettori non restano mai senza parole: che si tratti di aver sempre pronta la frase giusta al momento giusto, di controbattere con parole appropriate a offese o violenze, o di sapere dove cercare le risposte alle proprie domande. Se leggi sei forte! riflette questi aspetti: la lettura come strumento che rende più forti e consapevoli, dunque autenticamente liberi.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

L’I.C. Paolo Borsellino nell’ambito del progetto “Con un libro si può…”, ha aderito inoltre ai progetti nazionali che seguiranno Libriamoci. Si tratta di: #ioleggoperché, Olimpiadi del Libro, Il maggio dei libri e Scrittori di classe. Lo scopo principale di tali iniziative è quello di sviluppare un atteggiamento di curiosità verso i libri e stimolare il piacere della lettura nei bambini, offrendola come strumento di conoscenza, di svago, di libertà, di ricerca e di apertura verso il mondo.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

percettori reddito di cittadinanza

Diamante, al via i progetti per i percettori del Reddito di Cittadinanza

Partono i progetti Puc per i percettori di reddito di cittadinanza. 20 lavoratori pronti a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *