Home / IN PRIMO PIANO / I parchi marini della Calabria protagonisti alla Bit di Milano

I parchi marini della Calabria protagonisti alla Bit di Milano

L’Ente Parchi marini regionali della Calabria alla Bit di Milano per illustrare ai molti visitatori della fiera internazionale obiettivi e progetti. L’accento è stato posto sul turismo sostenibile: “Parchi posta d’ingresso dal mare all’entroterra”.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

L’Ente per i Parchi Marini regionali ha avuto un ruolo da protagonista alla Borsa internazionale del Turismo (Bit) di Milano, tra i principali eventi fieristici volti a lanciare, ad una platea qualificata, l’offerta turistica di molte realtà mondiali, tenutosi dal 4 al 6 febbraio 2024.

Nell’ampio spazio dedicato alla Calabria, che ha vantato la presenza del presidente della giunta regionale, Roberto Occhiuto, l’esposizione proposta dai Parchi Marini ha attratto numerosi visitatori, incuriositi dalla realtà regionale che tutela e promuove un patrimonio naturalistico tra i più invidiati al mondo.

Durante il convegno “Tutela del patrimonio naturale e turismo sostenibile nelle aree protette”, l’architetto Pietro Pileci ha illustrato il nuovo programma d’azione perseguito dall’Ente per i parchi marini regionali, guidato dal commissario straordinario Raffaele Greco, spiegando l’intento di fare del parco “quella porta d’ingresso che dal mare porta all’entroterra”, esaltando così la caratteristica propria della Calabria di essere una montagna sul mare.

Parchi marini della Calabria

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Sostenibilità” è stata la parola chiave: per valorizzare pienamente la regione, occorre programmare meticolosamente l’offerta turistica, affinché i flussi non siano concentrati solo in estate, ma siano spalmati in tutto l’arco dell’anno. Più presenze, più ampia conoscenza del territorio, più tutela, più economia: questi i risultati ai quali si punta.

Pileci ha parlato, poi, del nuovo assetto che il commissario Greco sta conferendo all’Ente, capillarizzandolo sul territorio con l’apertura delle sedi operative nei sei Parchi marini: sono già state inaugurate le sedi dei parchi “Secca di Amendolara” e della “Riviera dei Cedri” a Praia a Mare (leggi qui), mentre le altre quattro sono di prossima attivazione.

Tra i tanti progetti in corso di realizzazione c’è la delimitazione delle aree dei parchi e la realizzazione dei campi boe, al fine di contrastare l’ancoraggio selvaggio e di garantire una più efficace vigilanza delle aree protette. Inoltre, durante quest’anno, in tutti i sei Parchi marini regionali saranno attuati ulteriori progetti, quali la realizzazione di un sistema comunicativo e segnaletico e di un organico Piano di Comunicazione e di Promozione.

Sarà inoltre avviato l’iter per il conseguimento della carta europea del turismo sostenibile. Ciò, al fine anche di rafforzare la competitività del territorio dei Parchi marini come destinazione turistica.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

tari praia santa maria del cedro

Santa Maria del Cedro, approvato il piano Tari e le tariffe. Opposizione critica

Il Consiglio comunale di Santa Maria del Cedro ha licenziato gli atti relativi alla Tari …