Home / CRONACA / Cadavere all’Ospedale di Reggio: arrestato il presunto omicida

Cadavere all’Ospedale di Reggio: arrestato il presunto omicida

Carabinieri e polizia hanno arrestato un 48enne di Reggio Calabria indiziato per l’uccisione dell’uomo rinvenuto cadavere all’ospedale Morelli. Secondo la ricostruzione fornita dagli investigatori la vittima aveva tentato un furto nella sua abitazione.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Un uomo di 48 anni di Reggio Calabria è stato arrestato oggi, martedì 28 maggio 2024, con l’accusa di omicidio e tentato omicidio. Secondo carabinieri e polizia che lo hanno fermato congiuntamente avrebbe ucciso con un coltello l’uomo di 30 anni il cui corpo privo di vita era stato trovato nel parcheggio dell’ospedale Morelli. Presumibilmente con la stessa arma avrebbe inoltre tentato di uccidere un’altra persona di 46 anni.

I due facevano parte di un gruppetto di malintenzionati che, secondo la ricostruzione fornita dagli investigatori, nella mattinata di lunedì 27 maggio 2024 si sarebbero introdotti nell’abitazione dell’arrestato con l’intenzione di derubarlo. Dopo averli sorpresi in casa propria, il 48enne li ha aggrediti armato di coltello ferendo il 30enne mortalmente e procurando ferite gravi a una seconda persona.

Dopo l’aggressione, il gruppo si è dato alla fuga a bordo di un’automobile che si è diretta a gran velocità verso l’ospedale di Reggio Calabria dove hanno lasciato il più grave dei feriti: questi è poi deceduto e il cadavere è stato notato nel parcheggio del nosocomio da un cittadino che ha immediatamente allarmato le forze dell’ordine.

Non molto tempo dopo, l’altro uomo rimasto ferito durante il tentativo di furto si è presentato all’ospedale Martino di Messina per farsi curare ferite gravi da arma da taglio.

L’abitazione dell’arrestato e l’arma del delitto sono state poste sotto sequestro. Il Ris di Messina è stato incaricato di stabilire la dinamica dell’accaduto mentre sono in corso accertamenti da parte del gabinetto di Polizia scientifica di Reggio Calabria sull’autovettura con la quale sono scappati i malviventi e su altri reperti.

“Le indagini proseguono per chiarire tutti i dettagli dell’accaduto e per valutare eventuali ulteriori responsabilità – spiegano dall’Arma -. Il soggetto arrestato è attualmente a disposizione dell’autorità giudiziaria“.

bigmat fratelli crusco grisolia

About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

penna-pistola cetraro

Cetraro, trovato in possesso di una “penna-pistola”: arrestato 34enne

Trovata dai carabinieri una penna-pistola perfettamente funzionante e pronta all’uso nell’abitazione di un 34enne a …