Home / CRONACA / Ospedale di Praia a Mare: Consiglio di Stato fissa udienza sul ricorso dei comuni

Ospedale di Praia a Mare: Consiglio di Stato fissa udienza sul ricorso dei comuni

Il 22 febbraio 2024 si discute l’ottemperanza delle tre proprie sentenze sulla rideterminazione delle funzioni dell’ospedale di Praia a Mare. Palazzo Spada ha rilevato le molteplici mancanze del Commissario ad Acta.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Con propria ordinanza, il Consiglio di Stato ha fissato al 22 febbraio 2024 l’udienza camerale di discussione del ricorso per l’ottemperanza delle tre proprie sentenze sulla rideterminazione delle funzioni dell’ospedale di Praia a Mare.

La struttura è stata chiusa oltre dieci anni fa dall’allora commissario per il Piano di rientro dal deficit sanitario della Regione Calabria, generando una battaglia legale sulla quale Palazzo Spada si è più volte espresso in senso contrario ai provvedimenti adottati.

L’ultimo ricorso in ordine cronologico è stato presentato dai comuni di Praia a Mare e Tortora, rappresentati dall’avvocato Francesco Cristiani. Esattamente due anni fa, il Consiglio di Stato aveva accertato l’inottemperanza della struttura commissariale della sanità calabrese rispetto al cosiddetto “Decreto Sciabica”, l’atto che prevede quali debbano essere i contenuti dell’ospedale di Praia a Mare regolarmente inserito in una rete ospedaliera.

LEGGI: Ospedale di Praia a Mare: Cosa dice la nuova sentenza del Consiglio di Stato

Il ricorso delle amministrazioni comunali è stato presentato contro Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute, Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Regione Calabria e Commissario ad acta per l’attuazione del Piano di Rientro Sanitario della Regione Calabria, tutti costituiti nel procedimento.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Il Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale, ha ordinato che a febbraio prossimo, si discuta la questione nei sensi e nei termini motivati. Il massimo giudice speciale amministrativo ha rilevato problemi in merito all’esecuzione delle sue sentenze.

Pertanto chiede chiarimenti agli enti via via preposti circa la soppressione della direzione sanitaria praiese, facendo dipendere la struttura dallo Spoke Cetraro-Paola, l’omessa nomina di incarichi dirigenziali per i reparti previsti, il depotenziamento di alcuni servizi ospedalieri, la riduzione dei posti letto, la mancata attivazione del servizio di Osservazione breve intensiva in merito all’attivazione del pronto soccorso, e la soppressione del reparto di Lungodegenza.

Al predetto adempimento il Commissario ad acta dovrà provvedere entro venti giorni dalla notificazione o comunicazione in via amministrativa della presente ordinanza”, stabilisce il Consiglio di Stato nel suo provvedimento dello scorso 15 gennaio 2024.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

droga a scalea scalea estorsione commerciante

Scalea, tentata estorsione a un commerciante: arrestato dai carabinieri un 45enne

Un 45enne di Scalea è stato portato in carcere per i reati di tentata estorsione, …