Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, Matellicani: “Rispettato il patto di stabilità”

Tortora, Matellicani: “Rispettato il patto di stabilità”

Loscrivitù dell’assessore al Bilancio Filippo Matellicani
Il rispetto del Patto di stabilità un risultato importante

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

DI FILIPPO MATELLICANI*

TORTORA – L’esercizio finanziario 2011 si chiude con il pieno rispetto del Patto di stabilità.

Un traguardo impegnativo che, al fine di concorrere agli impegni finanziari assunti per il risanamento della finanza pubblica nazionale, assicura stabilità finanziaria all’ente, evitando di incorrere in ulteriori sanzioni e penalizzazioni nell’erogazione dei pubblici servizi.

Un risultato importante il cui conseguimento ha limitato necessariamente i programmi di spesa. Un esercizio finanziario che si chiude, inoltre, senza ricorso ad anticipazione di cassa e senza debiti fuori bilancio, senza ritardi nei pagamenti degli stipendi, delle forniture e degli appalti pubblici.

Un risultato conseguito grazie ad una puntuale programmazione nei vari settori amministrativi ed un attento monitoraggio dei flussi di cassa da parte del settore finanziario.

L’amministrazione comunale, intanto, è già al lavoro per il Bilancio 2012 che recepisce le recenti novità in tema di tributi locali, come l’introduzione anticipata dell’Imu con rivalutazione delle rendite catastali di ben il 60percento, misure che se da un lato comportano un aumento considerevole della pressione tributaria per i contribuenti, dall’altro non si tradurranno in maggiori entrate per l’ente, in quanto ben la metà di tale ulteriore gettito dovrà essere trasferito nelle casse dello Stato.

Inoltre, la normativa in tema di finanza locale conferma i perentori tagli ai trasferimenti erariali e pone obiettivi di patto ancora più rilevanti. Pertanto, anche per il 2012 il quadro finanziario per l’ente comunale si presenta limitato e vincolato, con parametri contabili alquanto rigorosi.

In ogni caso l’indirizzo finanziario sarà quello di non aggravare la pressione tributaria e non chiedere ulteriori sacrifici alle famiglie tortoresi, già notevolmente provate dalla crisi economica, finanziaria ed occupazionale ormai dirompente.

La speranza è che alcuni vincoli estremamente rigidi per l’ente vengano rivisti con interventi correttivi da parte del governo centrale, interventi di alleggerimento che vadano nella direzione di favorire almeno  gli investimenti pubblici e la spesa sociale.

Sul piano delle opere pubbliche verranno intensificati gli sforzi per ottenere i finanziamenti regionali ed europei per rilanciare il turismo e le attività economiche, in particolare si confida nei fondi Pisl rivolti alla realizzazione del Parco archeologico, all’utilizzo dei fondi regionali per una completa riqualificazione urbana della zona marina ed alla possibilità di ricorrere ai risorse pubbliche e private per la realizzazione di una struttura polivalente turistica e commerciale nell’area di piazza Stella maris.

Nonostante la situazione di generale crisi finanziaria a tutti i livelli, l’impegno politico ed amministrativo sarà sempre quello di ricercare soluzioni compatibili, pratiche ed immediate per far fronte adeguatamente alle necessità della comunità amministrata, nell’intento di gettare le basi per un nuovo rilancio economico del nostro paese.

*Assessore al Bilancio e Programmazione economica Comune di Tortora


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

ritrovato morto anziano disperso Laino

Laino Borgo, ritrovato morto anziano disperso

È stato ritrovato morto in una zona impervia di Laino Borgo l’anziano disperso in zona …