Home / IN PRIMO PIANO / Urlo degli Enotri, Roy Paci batte cassa e scoppia il caso

Urlo degli Enotri, Roy Paci batte cassa e scoppia il caso

Botta e risposta su Facebook. Paci: “Mai pagato dal Comune”. Tranchino: “Regione Calabria si è tirata indietro”. E Tnc presenta un’interrgoazione.


Roy Paci non è stato retribuito per il suo lavoro nell’organizzazione del festival l’Urlo degli Enotri realizzato a Tortora nell’estate del 2012 (leggi qui).

Detta così, la cosa passa come uno scandalo, come una grave scorrettezza da parte dell’amministrazione comunale.

Tanto che il capogruppo di Tortora nel cuore, Raffaele Papa, ha presentato una interrogazione al sindaco per fare chiarezza sulla veridicità della vicenda esplosa su Facebook, sull’importo spettante al noto cantautore italiano, sui costi complessivi sostenuti per il festival.

A queste domande Tnc ha chiesto che venga risposto nel corso del prossimo Consiglio comunale, in programma nel prossimo fine settimana.

Ma, in realtà, una prima risposta l’ha fornita proprio si Facebook il consigliere Sergio Tranchino che ha seguito in prima persona per conto dell’amministrazione comunale tortorese la fase progettuale ed organizzativa del festival.

La somma di cui parla Roy Paci non sarebbe stata corrisposta a causa del mancato sostegno da parte della Regione Calabria e, nello specifico, il venir meno di un impegno che sarebbe stato assunto in prima persona dal consigliere regionale Fausto Orsomarso.

Secondo Tranchino, l’ente tortorese si è sobbarcato la maggior parte delle spese finché ha avuto disponibilità economica.

Finiti i soldi – in sintesi – non si è riusciti a pagare l’artista siciliano. Secondo indiscrezioni si tratterebbe di una somma non superiore ai 3mila euro.

Ma Roy Paci ha lamentato anche l’atteggiamento da parte dell’amministrazione comunale che si sarebbe “volatilizzata senza dare spiegazioni” e facendo gli “gnorri”.

“Noi abbiamo messo la faccia – ha scritto sulla bacheca del consigliere tortorese – il lavoro, la mia parola con tanti colleghi artisti per realizzare un sogno che tutti volevano. Ci siamo offerti come prima edizione di lavorare gratuitamente anche se non siamo di Tortora. Lo abbiamo fatto per la comunità e per credere in un futuro del festival. Ci avete fottuto tutti e chiedo scusa per la parola, ma a quanto pare non capite se vi si parla con educazione. Sono anni che ve lo chiediamo ma voi avete fatto orecchie di mercante: Anzi, avere organizzato altri concerti quest’anno. Con quali soldi? Con quelli che ci dovete”?

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Stando a quanto scrive il cantante la somma della discordia sarebbe relativa alle spese vive sostenute per l’organizzazione.

Di contro, Tranchino ha affidato a un lungo commento le sue spiegazioni.

“Gli artisti scelti dalla direzione artistica di Roy Paci – si legge in un passaggio – sono stati pagati tutti e 19. Non è stata pagata una fattura ad Etnagigante. L’unico motivo per cui non è stato pagato il cachet è perché il Comune di Tortora avanza dalla Regione Calabria dei fondi stanziati per la manifestazione Urlo degli Enotri. Quando questi fondi saranno disponibili il Comune provvederà a darli all’associazione che salderà il debito, come precedentemente comunicato ad Etnagigante. Imputare le colpe al Comune e all’associazione mi sembra denigratorio, perché tutto ciò va a nascondere quello che di buono è stato fatto. Con questo – ha concluso Tranchino – il lavoro fatto da te Roy e da tutto lo staff lo continuo a difendere con i denti, perché è una cosa a cui ancora oggi fermamente credo. Mi dispiace che il lavoro e il sogno di tutti i ragazzi dell’associazione e non sia stato ridicolizzato”.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

ritrovato morto anziano disperso Laino

Laino Borgo, ritrovato morto anziano disperso

È stato ritrovato morto in una zona impervia di Laino Borgo l’anziano disperso in zona …