Home / CRONACA / 4 maggio in commissariato, a processo agente

4 maggio in commissariato, a processo agente


Nel 2011 un poliziotto condusse i famigliari a vedere fuochi d’artificio per San Francesco dal tetto del commissariato di Paola. Scoperto, aggredì un collega.

PAOLA – Porta i familiari a vedere i fuochi pirotecnici in commissariato, un ispettore lo apostrofa e lui lo malmena.

A Paola il 4 maggio, festa per San Francesco, è usanza comune cercare e scovare i posti migliori dai quali godersi i fuochi della mezzanotte. Ma andare in un posto di polizia con tutti i congiunti e piazzarsi sul davanzale non era forse mai accaduto.

E così quello del 2011 sarà ricordato come un 4 maggio particolare anche negli uffici del commissariato di polizia di stato di Paola. Nel giorno della festa patronale un agente ha malmenato un ispettore. La procura dopo la relazione del commissariato ha aperto di conseguenza un fascicolo, tenuto strettamente riservato, che ieri è sfociato in udienza pubblica dinanzi al giudice monocratico.

A processo è finito l’agente G. G., difeso dall’avvocato Massimo Zicarelli, accusato di aver causato lesioni al timpano del sovrintendente Alberto Caruso rappresentato dall’avvocato Pasquale Vaccaro.

L’udienza è stata rinviata al 20 dicembre prossimo. L’imputato è accusato di “aver usato violenza nei confronti di Caruso in servizio presso la sala operativa al fine di costringerlo ad omettere un atto del proprio ufficio, ovvero impedire agli estranei di accedere al terrazzo dello stesso stabile del commissariato su precisa disposizione di servizio”.

In particolare G.G. “appreso che il collega aveva allontanato i suoi congiunti, telefonava allo stesso minacciandolo. Quindi si recava nella centrale operativa dove furibondo colpiva il collega con pugni in faccia provocandogli lesioni personali e tentava altresì di colpirlo con una sedia non riuscendo solo grazie all’intervento di altri poliziotti presenti nel commissariato”.

A corroborare le accuse c’è la relazione di servizio dell’assistente capo inviata al dirigente del commissariato.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Gelato, Mastroianni primo al concorso Eccellenza 2020 al Sigep di Rimini

Al noto gelatiere lametino il primo posto dell’evento Sigep di Rimini grazie a Zagrumello, un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright