Home / COMUNI / ACQUAPPESA / Acquappesa e Guardia Piemontese: torna lo Scout speed

Acquappesa e Guardia Piemontese: torna lo Scout speed


Dopo la sospensione nel 2018 nei due comuni tirrenici riprendono i controlli con il contestato autovelox (ora non più) “invisibile”.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

ACQUAPPESA – I controlli della velocità tramite il sistema Scuot speed saranno riattivati nei comuni di Acquappesa e Guardia Piemontese.

I tratti stradali interessati sono dislocati sulle statali 18 e 283 e sulla provinciale 34 e i controlli svolti dalla polizia locale prevedono una tolleranza di 15 chilometri orari rispetto ai limiti di velocità previsti.

Ora, questi controlli sono anche segnalati con appositi cartelli. Va infatti ricordato che l’utilizzo del sistema Scout speed in questi due comuni ha dato luogo a un procedimento giudiziario.

Dopo il giudice di pace di Cetraro, anche il tribunale di Paola, a marzo scorso, ha ritenuto illegittimo un verbale elevato a un automobilista con questo sistema.

Il giudice ha respinto il ricorso dei due comuni e dato ragione al cittadino perché gli enti hanno l’obbligo di segnalare la presenza di questo genere di controllo, al pari di ogni altro.

L’obbiettivo – comunicano intanto dai due municipi confinanti e che condividono il servizio di polizia locale – è di ridurre gli incidenti stradali. I due sindaci, Francesco Tripicchio e Vincenzo Rocchetti, sostengono che nel periodo in cui lo Scout speed è stato sospeso, a partire dal 2018, gli incidenti stradali sono aumentati.

I controlli riguarderanno anche “tempi di guida e riposo dei mezzi pesanti, alcoltest e drugtest, verifica della copertura assicurativa e della revisione periodica dei veicoli”.



About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Diamante, avvocato pestato sul Lungomare: condannato l’aggressore

Tre anni di carcere, risarcimento alla parte offesa e una provvisionale di 15mila euro all’uomo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright