Home / SANITÀ SALUTE BENESSERE / CORONAVIRUS / Praia a Mare ospedale Covid? Dimenticata la sentenza del CdS

Praia a Mare ospedale Covid? Dimenticata la sentenza del CdS


L’intervento di Nurisnd, sindacato infermieri. Errato abbandonare la strada della giustizia ordinaria per soluzioni temporanee.


L’ospedale di Praia a Mare deve essere riaperto come struttura per acuti. Sbagliato affidarsi a destinazioni diverse, come le ipotesi recenti legate all’emergenza Covid.

A sostenerlo è Andrea De Lorenzo, delegato per l’Alto Tirreno cosentino di Nursind, sindacato degli infermieri.

“Ritengo sia improprio e inutile parlare di ospedale Covid o di altra destinazione per i posti letto disponibili e pronti all’interno della struttura di Praia a Mare, poiché già destinati ad altro e in attesa di apertura e relativo potenziamento”.

La considerazione prende vita dalle recenti iniziative, civili e politiche, per chiedere a gran voce che la struttura di località Santo Stefano venga utilizzata per ospitare pazienti affetti da Covid-19.

“Sabato – spiega De Lorenzo – abbiamo assistito increduli alla visita di telecamere di media nazionali con politici locali al seguito che hanno fatto da cicerone facendo visionare e registrare l’interno della struttura ospedaliera.

In particolare hanno posto l’attenzione su delle stanze che vengono considerate pronte per l’uso,solo perché provviste di letti, impianto di ossigeno e bagni, .

Davvero credono che per gestire l’assistenza ai malati di Covid bastino solo queste tre cose? Un malato covid o post-covid è comunque un paziente complesso.

La sua degenza richiede formazione infermieristica in area critica, gestione di supporti ventilatori per eventuali riacuzie, supporto fisioterapico, psicologico, educativo-sociale per il nuovo stile di vita”.

Insomma, per Nursind è un bene l’interesse della politica, ma l’obbiettivo finale sarebbe errato.

“L’ospedale di Praia a mare – ricorda De Lorenzo – ha già una destinazione decisa da una sentenza del Consiglio di Stato, per la quale è stato nominato anche un commissario ad acta, e che deve essere riaperta come ospedale per acuti.

Se la politica locale vuole fare qualcosa per la sua popolazione deve solo ed esclusivamente chiedere a gran voce e perché no, con l’avallo delle rappresentanze sindacali. la riattivazione dell’ospedale in maniera permanente e non solo per il periodo emergenziale“.

No, quindi, a soluzioni che potrebbero essere temporanee per privilegiare la restituzione all’Alto Tirreno cosentino di una funzione sanitaria sottratta da tempo.

“Riattivare la struttura ospedaliera porterebbe un beneficio, in termini di assistenza, a tutto il territorio e a tempo indeterminato” dice De Lorenzo che aggiunge: “Va anche considerato che presso l’ospedale di Cetrato è stato già individuato e realizzato un centro Covid.

Perché – chiede il sindacalista – pensare ai centri covid, ai covid hotel, quando a Praia a Mare c’è la precisa indicazione della giustizia amministrativa di aprire un ospedale con la possibilità di dare assistenza medica, infermieristica e con l’ausilio qualificato di tutte le professioni che ruotano allo stato di salute della popolazione?

All’ interno dell’ospedale di Praia a Mare sono presenti professionisti sanitari formati e di grande valenza professionale.

Con una opportuna operazione di razionalizzazione delle risorse e di idonea selezione di ulteriore personale, esiste già un concreto potenziale per riportare la gestione sanitaria ed economica ai livelli pre-chiusura, con il rientro dei fuori regione, che, in questo periodo pandemico, sono costretti a continue autocertificazioni.

Garantire l’assistenza sanitaria alla propria popolazione – conclude Andrea De Lorenzo di Nursind – può e deve essere motivo di orgoglio perché l’aiuto ai bisognosi è anche dignità di essere curati a casa propria, non solo in un periodo emergenziale, ma sempre cosi come ha stabilito il Consiglio di Stato”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

incidente stradale cedro bmw fiat

Santa Maria del Cedro, incidente stradale su via Degli Ulivi

Scontro tra due automobili nei pressi dello svincolo di Grisolia. Non ci sarebbero conseguenze per …