Home / COMUNI / CETRARO / Umberto Pietrolungo, procuratore di Vicenza: “No elementi che clan Muto fosse il mandante”

Umberto Pietrolungo, procuratore di Vicenza: “No elementi che clan Muto fosse il mandante”

Dopo l’arresto del cetrarese Umberto Pietrolungo gli approfondimenti in conferenza stampa del procuratore di Vicenza Lino Giorgio Bruno. Secondo gli inquirenti l’uomo e il suo complice non erano portatori di un interesse proprio nel commettere il duplice omicidio Fioretto-Begnozzi nel 1991.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

“Attenzione, non commettiamo l’errore di ritenere che il clan Muto fosse il mandante. Io non l’ho detto e non è scritto da nessuna parte. Al momento non abbiamo elementi per affermare che il clan Muto possa costituire direttamente o indirettamente un riferimento di causale”.

Lo ha detto questa mattina nel corso di una conferenza stampa presso la questura di Vicenza, il procuratore capo Lino Giorgio Bruno, in merito agli sviluppi sul duplice omicidio Fioretto-Begnozzi, avvenuto a Vicenza nel 1991 e che hanno condotto a individuare il cetrarese Umberto Pietrolungo come uno dei presunti killer (leggi qui).

Noi riteniamo Pietrolungo l’autore materiale del duplice omicidio – ha aggiunto Bruno –, ma come in ogni caso omicidiario bisogna distinguere tra autore materiale e mandanti, laddove le due qualifiche non coincidano nella stessa persona. Noi riteniamo di avere individuato uno degli autori materiali. In particolare – ha precisato –, l’autore dei colpi esplosi proprio contro la persona del Fioretto e di sua moglie”.

Interrogato in merito dal direttore di ViPiù Giovanni Coviello, Bruno ha approfondito: “Come inquirenti ci sentiamo di escludere che si tratti di un soggetto portatore di un interesse personale proprio, di una causale propria rispetto all’omicidio. C’è un secondo esecutore materiale e l’impegno è identificarlo.

L’ipotesi investigativa è che i due non fossero portatori di questo interesse e quindi si stagliano sulla scena interessi diversi, ulteriori, per i quali tuttavia, salvo che non ci siano contributi attuali, dobbiamo fare riferimento a quelle che erano le acquisizioni di indagine all’epoca e con elevata probabilità agli interessi professionali di Fioretto, soprattutto quelli di maggiore rilievo”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

san giuseppe patrono santa maria cedro

Santa Maria del Cedro, via ai festeggiamenti per San Giuseppe

A Santa Maria del Cedro fino al 20 luglio 2024 le celebrazioni religiose e civili …