Home / COMUNI / PRAIA A MARE / Antonio Praticಠsu ospedale Praia

Antonio Praticಠsu ospedale Praia



Praticಠcritica l’atto e il comportamento dei sindacati
Sulla protesta di Senatore: “Voleva solo apparire”

di MATTEO CAVA

PRAIA A MARE ” Sulla questione dell’accorpamento dei reparti di ostetricia e pediatria a sfavore dell’ospedale di Praia a Mare interviene polemicamente il consigliere provinciale Antonio Praticà².
Una prima puntualizzazione: «Nell’esaminare la delibera del 14 luglio ho avuto modo di constatare che l’atto non è stato preceduto dalla concertazione con la conferenza dei sindaci, che è chiamata ad approvare le linee di governo del Direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale. Se ciಠè avvenuto, i sindaci, non avendolo riferito, si sono assunti delle responsabilità  che sono da ascrivere a loro stessi. Manca la concertazione con le organizzazioni sindacali del comparto e della dirigenza medica, e con tutte le organizzazioni firmatarie del Contratto collettivo nazionale del lavoro.
Non risulta ” scrive ancora Praticಠ– che i sindacati aziendali abbiano reagito con azioni di mobilitazione contro le decisioni unilaterali dell’Asp di Cosenza sull’ospedale di Praia a Mare, né che si siano preoccupati del modo in cui viene gestito il sistema delle relazioni sindacali da parte di chi ricopre ruoli di grande responsabilità Â».
Per Praticà², in questo caso, il sindacato avrebbe dovuto agire liberamente rispondendo: «Con gli strumenti che sono a sua disposizione, ossia: la mobilitazione del personale, la contestazione fino ad arrivare allo sciopero, conquistando cosଠil tavolo di concertazione, dell’informazione preventiva e di consultazione, onde assicurare una migliore partecipazione tesa ad approfondire l’organizzazione di unità  operativa che si vuole affrontare».
La delibera adottata dal direttore dell’Asp dove si stabilisce l’accorpamento dei reparti all’ospedale di Cetraro, per il consigliere provinciale si tratta di un atto viziato da eccesso di potere. «Il decreto della giunta regionale su: “Approvazione proposta di nuovo Piano sanitario regionale”, non è un atto esecutivo e pertanto non puಠessere considerato come atto di trasferimento normativo. Utile è conoscere quale sia stata la posizione del sindaco del Comune di Praia a Mare in merito alla delibera della giunta regionale, la 694 del 2007». Ma per il consigliere provinciale l’atto approvato dal direttore generale dell’Asp «Comporta una variazione della struttura aziendale e della dotazione organica e, pertanto, per diventare esecutivo deve essere sottoposto a controllo ed approvazione da parte della giunta regionale, ai sensi di quanto previsto dalla legge regionale 11 del 2004; legge, fra l’altro, richiamata nell’atto in questione».
Praticà², infine interviene anche sull’incatenamento del consigliere Senatore: «Le serie e problematiche questioni sanitarie che attanagliano la sanità  calabrese, non possono essere affrontate e lasciate ad iniziative inconcludenti e con l’unico obiettivo di apparire. Di tanto dobbiamo diffidare, considerando che i problemi seri vanno affrontati con grande responsabilità  tenendo presente gli obiettivi da raggiungere. Il gruppo consiliare di minoranza del comune di Praia a Mare e il consigliere provinciale Antonio Praticಠsono come sempre vicini a tutti i dipendenti ospedalieri e propensi a porre in essere azioni e comportamenti atti a salvaguardare quanto nel passato abbiamo sempre difeso e garantito. In questa ottica ci sentiamo di affermare che tutti i dipendenti ospedalieri non devono dar corso alla proposta di riorganizzazione dei presidi ospedalieri di cui alla delibera del 14 luglio del direttore generale, continuando ad operare come sempre, nella consapevolezza che la sanità  non puಠpermanere nelle condizioni attuali, da qui la necessità  di un tavolo di confronto con lo stesso direttore generale».


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Praia a Mare, incendio nella ex Marlane Marzotto

Fiamme e fumo fuoriescono dallo stabile dell’ex fabbrica tessile ormai dismessa da molti anni. Sul …

One comment

  1. si mette lui sempre in mezzo sto praticò. non ha capito che ormai lui ha fatto già abbastanza per rovinare e distruggere praia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright