Home / CRONACA / Coffee break, struttura accusatoria confermata

Coffee break, struttura accusatoria confermata


Gli indagati sono stati messi di fronte a indizi ritenuti schiaccianti dagli inquirenti. Il procuratore di Paola, Bruno Giordano: “Le prove ci sono”

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

 

 PAOLA – “La struttura accusatoria è stata ampiamente convalidata dai provvedimenti dei Gip di competenza. Molte delle scarcerazioni e delle attenuazioni di misura cautelare sono avvenute in diretto rapporto con le ammissioni di responsabilità rese dagli indagati durante gli interrogatori di garanzia”.

 

Questo il commento del procuratore capo Giordano sugli ultimi sviluppi dell’inchiesta seguita all’operazione Coffe break. Negli interrogatori di garanzia, di fronte ai Gip dei Tribunali territoriali di competenza, parte degli indagati raggiunti dai provvedimenti di fermo avrebbe ammesso le proprie responsabilità di fronte a prove ritenute schiaccianti.

 

Soddisfazione, dunque, da parte dell’autorità inquirente della Procura di Paola e delle Fiamme gialle, in questa prima fase giudicante dell’operazione.

 

“Ai fini investigativi – aggiunge Giordano –, oltre all’ammissione, è stata determinante l’attività di perquisizione che ha portato all’acquisizione di elementi di riscontro positivi, essendo state acquisite sia fatture false sia altri elementi documentabili di grande utilità”.

 

Coffee Break vede indagate 75 persone di cui 39 sottoposte inizialmente al fermo di indiziato di delitto. Gli arresti erano stati compiuti mercoledì scorso dalla Gdf. Associazione a delinquere, truffa in danno dello Stato, emissione di fatture frode fiscale, usura riciclaggio e reinvestimento di capitali di provenienza illecita i reati ipotizzati.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Tragedia in Sila, muore direttore impianti di risalita di Lorica

L’ingegnere di Ferrovie della Calabria Alessandro Marcelli vittima di un incidente durante le verifiche tecniche …