Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, nuovi parcheggi al Centro storico

Tortora, nuovi parcheggi al Centro storico


parcheggio-scuola-sagario-arTORTORA – La Giunta comunale, nella seduta dello scorso 23 gennaio, ha approvato i progetti preliminari per la realizzazione di due parcheggi nel centro storico per oltre 300mila euro.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

Le aree di sosta saranno realizzate nei pressi della scuola elementare Tommaso Sagario e nelle adiacenze di piazza Giovanni Francesco De Francesco con progetti firmati dall’architetto tortorese Roberto Agrippino. Entrambi gli interventi sono stati portati in Giunta su proposta del sindaco Pasquale Lamboglia, approvati da tutti i presenti alla seduta, assente il vicesindaco Generoso Dulcetti, e Domenico Fontana e Franco Guerrera sono stati nominati rispettivamente responsabile unico del procedimento e collaboratore.

Questo il dettaglio dei due progetti.

Il parcheggio di piazza De Francesco è motivato nella delibera come “Necessario al fine di migliorare i servizi agli utenti”. La somma per la realizzazione dell’intervento è di 87mila 862 euro e 19 centesimi di cui 62mila 250 per lavori a base d’asta e mille 867 euro e 50 centesimi per la sicurezza. Tra le somme a disposizione dell’amministrazione comunale sono citati 23mila 744 euro e 69 centesimi per Iva sui lavori al 10 percento (6.411,75 euro), indennità esproprio (325 euro), spese tecniche (13mila 100euro), contributi e Iva spese tecniche (3.385,04 euro) e incentivazione U.T. (522,90 euro).

Il parcheggio nei pressi della scuola Sagario, anch’esso motivato con il miglioramento dei servizi, prevede per la realizzazione una somma di 216mila 840 euro e 42 centesimi di cui 160mila 600 euro per lavori a base d’asta e 3mila 212 euro per la sicurezza. Le somme a disposizione dell’amministrazione comunale ammontano a 53mila 28 euro e 42 centesimi per Iva sui lavori al 10 percento (16.381,20 euro), indennità esproprio (12.620 euro), spese tecniche (18.000 euro), contributi e Iva spese tecniche (4.651,20 euro) e incentivazione U.T. (1.376,02).

Le immagini che vi proponiamo qui di seguito sono render dei progetti gentilmente concessi alla redazione di blogtortora.it dall’architetto Roberto Agrippino.

PARCHEGGIO PIAZZA DE FRANCESCO

PARCHEGGIO SCUOLA SAGARIO


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Coronavirus, in Calabria le scuole restano aperte

La regione non ha casi di contagio e la neoeletta governatrice si adegua alle indicazioni …

13 comments

  1. behhh mi sembrano quelli vicino la piazza del moana che fantasia oppure la mano di altri

  2. finalmente un opera importante al c.storico…ele..avra fatto un copia incolla pensi..18.000 euro al tecnico per un parcheggio..sembrano un po troppi…mah.

  3. 18mila euro per un parcheggio. Un progetto di una casa quanto costa? 50mila?

  4. veramante sono 31 mila euro beati loro cn sta crisi

  5. Il centro storico oltre al parcheggio,che è comunque un’opera di utilità per i residenti e non,secondo me ha bisogno in primis di un intervento urgente di valorizzazione,culturale e soprattutto economica,cercando di far rivivere la nostra Storia millenaria non solo d’estate con le varie iniziative che si organizzano,ma anche l’inverno facendo arrivare turisti anche nella stagione che noi Tortoresi consideriamo non produttiva dal punto di vista turistico,in molti borghi e paesini del centro-nord e anche nel vicino Cilento negli ultimi anni si è sviluppata una rete alberghiera di bed & breakfast,il cosiddetto “albergo diffuso” che ha contribuito anche magari in piccola parte allo sviluppo di quei territori,se ci pensate bene,cari concittadini ed amministratori locali,Tortora ha da offrire il Mare,la Storia e la Cultura,la Montagna d’estate con i suoi boschi freschi e d’inverno con le cime innevate,vedete la natura ed il territorio ci ha donato una ricchezza inestimabile che si potrebbe sfruttare rispettando l’ambiente non costruendo nulla di quanto già si è fatto!!!
    Perchè siamo così miopi,siamo ricchi e non lo sappiamo.
    Non sono un politico,ma secondo me non bisogna esserlo per volere il bene del proprio ed amato paese,ci sono pochi punti che se venissero attuati senza costi porterebbero a medio e lungo termine un pò di turismo e voglia di fare in più.

    1.Creare una carta comunale dei regolamenti in materia di soggiorni turistici,ovvero tassa di soggiorno di 0,50 cent nominativa così da censire e far cassa sui flussi turistici che diciamo la verità da noi non sono controllati(Vedi l’estate)

    2.Incentivare la creazione di piccole attività turistiche (bed & brekfast) nel nostro Centro storico,e magari immetterli nel circuito on-line dei piccoli alberghi,creando un sito apposito

    3.Rendere ricettiva Tortora d’Inverno

    4.Dare la speranza e la voglia ai Tortoresi di lavorare e far sviluppare le grandi ricchezze che abbiamo ma che teniamo seppellite nei meandri del politichese e dell’inettitudine,bisogna parlare con i cittadini informarli farli partecipi di un nuovo sviluppo,di un cambiamento,apriamo le nostre menti.

  6. I sogni son desideri…portacelo un turista d’inverno a Tortora e paesi limitrofi,se lo fai arrivare a Tortora Centro Storico,lo faccio dormire gratis…dal dire al fare…

  7. @Biagio66 se ti riferisci a me io posso solo risponderti che non sono un amministratore locale e non ho potere in merito,ma da giovane cittadino di Tortora voglio cambiare prima la mia di mentalità impegnandomi in futuro per il mio paese con i fatti e non con le parole (non ambisco a fare politica),spero di riuscirci e spero he altri come me la pensino allo stesso modo,se poi ci adagiamo sui soliti luoghi comuni della solita indolenza nostrana nessuno mai farà nulla a Tortora e tireremo per sempre a campare come abbiamo sempre fatto.Sono un po stufo di sentire le solite lamentele bisogna rimboccarsi le maniche,perchè le chiacchiere stanno a zero,dovremmo levarci parecchi vizi noi tortoresi,tipo invidiare qualcuno che fa qualcosa per il paese,criticare a priori,stare zitti davanti alle ingiustuzie,e tanti altri difetti,ripeto dobbiamo svegliarci e cambiare mentalità,l’indolenza e il tirare a campare ci ha portati ai veleni della Marlane alla chiusura dell’ospedale alla SS18 che fa schifo ai politici che ci prendono in giro ecc,se vogliamo una cosa dobbiamo impegnarci per ottenerla. In altri posti hanno il 10% di quello che abbiamo noi ma intanto sono pieni di turisti tutto l’anno. ma qui a me sembra che campa cavallo che l’erba cresce..e andiamo per inerzia alla deriva.

  8. ho fatto una richiesta ben precisa,se mi porti un turista d’inverno a Tortora paese,dorme gratis…non divagare aggiungendo altro…se poi ti fai un giro nel centro storico,ti accorgerai che qualcuno ha già cominciato a fare quello che proponi…fatti non chiacchiere…

  9. forum dei giovani

    Non e semplice portareturisti d’inverno a tortora ma se uno non ci prova nemmeno….ci voorrebbe un po di inventiva e qualche struttura in piu….i presupposti ci sono le bellezza da visitare anche bisogna solo sfruttarle al massimo e sopratutto pubblicizarle….

  10. va bene tutto ma la tassa di soggiorno no!!!!!!!!

  11. Concordo in pieno con il pensiero espresso dal forum dei giovani

  12. lunedi 4 marzo nei locali dell’hotel franca alle ore 21.00 non mancate insieme decideremo il futuro del nostro paese.

  13. Si vede chi siamo al giro di boa -2 anni alle elezioni e si comincia, come al solito, con le solite cose…..mha’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright