Home / COMUNI / AIETA / Passaggio a Nord Ovest, per i lettori è sì

Passaggio a Nord Ovest, per i lettori è sì


passaggio_comitato_arTORTORA – La maggioranza dei lettori di blogtortora.it che hanno partecipato al nostro sondaggio si è detta favorevole all’iniziativa Passaggio a Nord Ovest per il distacco di Praia a Mare, Aieta e Tortora dalla Calabria e l’aggregazione alla Basilicata.


Dopo una settimana dal lancio del sondaggio, al quesito hanno fornito una risposta 143 lettori. Di questi il 75,5 percento ha scelto “favorevole” mentre si è dichiarato “contrario” il 24,5 percento.

Si tratta di un sondaggio che non ha alcun valore assoluto ed esprime solo la tendenza dei lettori del sito, ma le percentuali espresse ci sembrano in linea con i dati che di recente ci ha fornito il presidente del comitato civico Passaggio a Nord Ovest, Rocco Trazza, sulle firme raccolte fin qui.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

arresto praticò campi da tennis bar ristorante

Tortora, sabato 4 giugno una giornata dedicata al Tennis

Allo stadio comunale Umberto Nappi un evento sportivo che coinvolge grandi e piccoli a partire …

One comment

  1. Volendo esprimere una mia opinione a riguardo, credo che malgrado i risultati di questo sondaggio, non ho ancora compreso bene l’obiettivo di questo eventuale passaggio. E’ vero che i problemi riscontrati negli ultimi anni in Calabria non si possono più sottovalutare e questo è un dato di fatto, ma credo che il problema non venga solo dalla regione Calabria ma soprattutto da una gestione sconsiderata e inappropriata dei comuni. Ed il passaggio da una regione all’altra non elimina le scelte sbagliate che si sono fatte in questi anni del popolo a livello comunale, “mi riferisco a praia ovviamente” essendo un praiese. Per questo motivo credo che si debba fare in primis una riflessione su quali siano i reali problemi e pensare a gestire ognuno il proprio comune e non coalizzarsi per accumulare problemi che poi alla fine non si sanno ne gestire tanto meno risolvere. Credo quindi che al di la se si possa o si voglia passare da una regione ad un’altra bisogna prima avere una reale oggettività dei problemi del comune e non tornare ogni volta a mettere il comune in mano a gestori INCOMPETENTI, INCAPACI ed “ignoranti” nel senso che non hanno le conoscenze e le capacità tali per gestire il proprio comune, speranzosi ogni legislatura che il popolo anch’esso pronto a scendere a compromessi per un voto.