Home / COMUNI / AIETA / San Sago, protesta e promozione

San Sago, protesta e promozione


taverna_inside_arTORTORA – Sarà una giornata di protesta e di promozione territoriale quella di domenica 29 giugno per le popolazioni della Valle del Noce.

lido azzurro calabria santa maria cedro mare

Il comitato in difesa del Noce è di questo che ha discusso nel corso della riunione svolta ieri a Maratea. Sarà replicata l’iniziativa già andata in scena l’anno precedente con tanto di raduno nell’area di San Sago e passeggiata lungo il fiume.

Il concentramento è dunque previsto, alle 9 e 30 di domenica mattina, davanti agli impianti privati di depurazione di rifiuti speciali e non sequestrati a dicembre del 2013 dalla guardia di finanza al termine di indagini su reati ambientali.

Dai depuratori di San Sago, il corteo sarà guidato nei dintorni, lungo le sponde del fiume, per poi raggiungere l’innesto con la Fondovalle del Noce.

“L’intento – fanno sapere i sindaci dei comuni lucani e calabresi e Libera del Lagonegrese – è quello di mostrare ai cittadini che parteciperanno le bellezze naturali dell’area che meritano di essere preservate dall’inquinamento e al più presto valorizzate”.

Temi questi, che saranno trattati nel corso degli interventi dei primi cittadini e degli ambientalisti. Saranno inoltre affrontati altri aspetti, per lo più già noti alle cronache, come le vicende giudiziarie che gravano sugli impianti di San Sago.

“Nel corso della giornata – ha detto il sindaco del Comune di Tortora, Pasquale Lamboglia – esporremo un documento congiunto dei comuni lucani e calabresi per intimare di nuovo la Regione Calabria a revocare definitivamente l’Autorizzazione integrata ambientale (Aia, ndr) alle ditte che gestiscono gli impianti”.

Si parlerà inoltre dello sviluppo delle azioni di concerto tra il Comitato per il fiume Noce e le istituzioni lucane e calabresi coinvolte nella vicenda.

A tal proposito c’è attesa affinché gli impegni presi in un recente tavolo svolto in Regione a Potenza si concretizzino in azione reali. Tra i primi provvedimenti che potrebbero materializzarsi – è stato detto ieri all’incontro di Maratea – c’è l’installazione delle tanto attese centraline di monitoraggio ambientale a cura dell’Agenzia regionale per l’ambiente della Basilicata.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

riviera dei cedri fiume noce

San Sago, i Verdi Maratea: “Vogliamo vedere le carte”

Chiesto accesso agli atti del procedimento riguardante la Valutazione di incidenza fase di screening relativa …

One comment

  1. Comitato per le bonifiche

    IL
    COMITATO PER LE BONIFICHE DEI TERRENI,FIUMI E MARI DELLA CALABRIA sarà
    presente alla manifestazione ed invita tutti ad intervenire. I SILENZI
    UCCIDONO PIU’ DEI TUMORI.

error: Materiale protetto da copyright