Home / COMUNI / ACQUAPPESA / Maladepurazione sul Tirreno, la mappa delle criticità

Maladepurazione sul Tirreno, la mappa delle criticità


GS_inside_arPAOLA – I corsi d’acqua al confine tra i comuni di Paola e san Lucido, Acquappesa e Guardia Piemontese e il fiume Soleo a Belvedere Marittimo.

Sono questi i punti maggiormente attenzionati negli ultimi giorni dalla task force anti inquinamento costituita dal nucleo ambientale della Procura della Repubblica di Paola e dalla polizia provinciale.

Gli inquirenti, come anticipato alcune settimane fa, sono all’opera, anche con controlli notturni, per contrastare i danni alle acque dal mare provocati da una non corretta depurazione.

I tre punti indicati – a quanto si apprende – saranno oggetto nei prossimi giorni di ulteriori approfondimenti.

La situazione al confine tra Paola e San Lucido, è già stata oggetto nei giorni scorsi di alcune dichiarazioni del procuratore capo Bruno Giordano. La procura nutre “forti sospetti” circa la possibilità che il depuratore del carcere scarichi liquidi non trattati direttamente nel fiume Deuda, e che da qui i materiali inquinanti finiscano in mare.

Per quanto riguarda il fiume Bagni, ovvero il confine naturale tra i comuni di Acquappesa e Guardia Piemontese, c’è stata più di una segnalazione circa la presenza di schiume per le quali però gli inquirenti sarebbero propensi a un collegamento con le terme e dunque a fenomeni naturali.

Delicata, infine la situazione a Belvedere Marittimo con l’attenzione rivolta al depuratore comunale posto a monte della foce del fiume Soleo.

Il contrasto alla maladepurazione, dunque, sembrerebbe non aver ancora sortito gli effetti desiderati per il periodo estivo.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Richiesta danni Jova Beach Party: De Lorenzo: “Punto di non ritorno”

L’assessore dissenziente commenta scelta di sindaco e Giunta. Promozione ed economia locale polverizzate da mossa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright