Home / COMUNI / CETRARO / Ospedale di Cetraro, pericolo radiazioni al centro delle indagini

Ospedale di Cetraro, pericolo radiazioni al centro delle indagini

GS_inside_arCETRARO – La Procura di Paola sta indagando sull’incompatibilità tra l’odontoiatria sociale e la Uoc radiodiagnostica dell’ospedale di Cetraro.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

Verifiche sono tutt’ora in corso per accertare se gli effetti delle radiazioni dell’unità operativa potrebbero mettere a repentaglio la salute dei pazienti che afferiscono al servizio ambulatoriale di Odontoiatria, anche in considerazione di una futura installazione di nuovi macchinari.

Ci sarebbe stata più di una denuncia sulla situazione. Tra queste quella più significativa è del direttore di radiodagnostica Antonio Lopez che aveva già scritto alla direzione generale due anni fa. Ma anche in tempi più recenti aveva fatto presente come il telecomandato di ultima generazione e la mineralometria ossea computerizzata potrebbero costituire un pericolo per il personale e i pazienti dell’odontoiatria.

A questi si aggiunga che sono in arrivo anche la risonanza magnetica e la Tac. I locali ambulatoriali vanno quindi trasferiti al più presto. Non è concepibile che a distanza di due anni se sussiste lo stato di pericolo siano ancora fermi nello stesso posto. Lopez quindi si è cautelato.

Si consideri inoltre che l’unità operativa di Radiodiagnostica con l’arrivo dei nuovi macchinari si pone attrezzata per qualsiasi tipo di indagine. Un servizio completo che si pone quindi all’avanguardia nello spoke.

Ma il direttore ospedaliero, Vincenzo Cesareo non la pensa allo stesso modo. E adesso la procura si trova anche ad accertare una presunta iniziativa definita da Cesareo “autonoma”, adottata dalla dottoressa Giuliana Bernaudo.

A Cetraro le ispezioni da parte dei Nas di Cosenza sono state già effettuate nei giorni scorsi e altre “visite” sono previste. Il procuratore capo di Paola, Bruno Giordano, ci vuole vedere chiaro. Per adesso tutto è in fase di indagine, ma nei prossimi giorni potrebbe trapelare qualche novità importante.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

anziano morto san lucido

San Lucido, anziano precipita da terrazzo ex Onpi e muore

Anziano di origini campane ospite della casa di riposo di San Lucido caduto da un …