Home / COMUNI / AMANTEA / Amantea, operazione Nepetia: ecco l’ultimo atto

Amantea, operazione Nepetia: ecco l’ultimo atto


Operazione Nepetia. Concetta Schettini assolta anche dalle accuse di turbativa d’asta. La decisione in Corte d’Appello. L’odissea giudiziaria dell’ex responsabile dell’ufficio tecnico comunale di Amantea.


AMANTEA – Operazione Nepetia: anche l’ultima accusa, la turbativa d’asta, nei confronti dell’ex responsabile dell’ufficio tecnico comunale di Amantea, Concetta Schettini, è caduta.

Assolta perché il fatto non sussiste dalla Corte di Appello di Catanzaro. È stata difesa dall’avvocato Gregorio Barba del foro di Cosenza.

La Schettini era finita a giudizio per rispondere dei reati di concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione, truffa aggravata e turbata libertà degli incanti. In primo grado assolta dal reato di truffa aggravata, ma condannata per altri reati a sette anni e sei mesi di reclusione.

La Corte di Appello l’ha assolta dai reati di concorso esterno in associazione mafiosa e di estorsione, mentre l’ha condannata per la turbativa d’asta.

La Cassazione infine ha rimandato ad altra sezione della Corte di Appello il giudizio, che è giunto ieri con l’assoluzione. Si conclude così l’odissea giudiziaria per l’architetto.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

san sago consiglio tortora

San Sago, il Comune di Tortora fa pressione su Regione Basilicata e Calabria

A Potenza chiesto di rivedere le proprie decisioni in favore della Cogife. A Catanzaro che …

error: Materiale protetto da copyright