Home / IN PRIMO PIANO / Scalea, Eco-Parco Frangivento non finanziato: rammarico dell’amministrazione

Scalea, Eco-Parco Frangivento non finanziato: rammarico dell’amministrazione


Dal municipio: “Rammaricati ma non arresi. Ci riproveremo nel prossimo bando Sport e Periferie. Non ammesso altro progetto per lo stadio Longobucco.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

“Con rammarico abbiamo appreso che il progetto Eco-parco sportivo del mare elaborato per la riqualificazione dell’area Frangivento e presentato nell’ambito del bando ministeriale Sport e periferie 2020 non risulta tra quelli finanziati“.

È quanto si legge in una nota diffusa da via Plinio il Vecchio a commento della notizia diffusa oggi sull’esito delle richieste di finanziamento per progetti volti alla diffusione dell’attività sportiva attraverso la realizzazione o la ristrutturazione di impianti.

Come scritto in questo articolo, il progetto presentato dal Comune di Scalea non è stato ammesso a finanziamento. La somma richiesta era di circa 700 mila euro.

elezioni regione calabria 2021

“Rimane ferma la volontà dell’amministrazione – prosegue la nota – di creare nell’area oggetto del progetto uno spazio pubblico per le famiglie e lo sport all’aria aperta e pertanto il progetto, riveduto e migliorato, sarà proposto a valere sul medesimo bando per l’annualità 2021″.

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM INFOPINIONE
E RESTA SEMPRE AGGIORNATO

In quello 2020, un altro progetto, presentato dalla Usd Scalea calcio 1912 e relativo allo stadio comunale Domenico Longobucco, è stato escluso a seguito di istruttoria tecnico-amministrativa.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Tortora, lungomare e piazza Plastic Free

Questa mattina in azione i volontari dell’associazione che sensibilizza sul problema dell’invasione della plastica nell’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright