Home / CRONACA / Diamante, ombrelloni e sedie lasciate in spiaggia per occupare il posto: sequestro

Diamante, ombrelloni e sedie lasciate in spiaggia per occupare il posto: sequestro


Circa duecento tra ombrelloni e sedie portati via da guardia costiera e polizia locale. Operazione contro i “furbetti della prima fila”.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

Circa 200 tra ombrelloni e sedie sono stati sequestrati a Diamante da Guardia costiera e polizia locale. Come spiegato, erano lasciati sulla spiaggia per occupare il posto in prima fila per il giorno dopo.

In azione i militari dell’Ufficio circondariale marittimo di Maratea, ufficio locale di Diamante, e la polizia locale. Anche quest’anno, dunque, si è provveduto in questo modo a liberare l’arenile diamantese dai segni di questa pratica odiosa. (leggi qui)

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

“L’operazione – spiega la guardia costiera -, che è stata preceduta da una minuziosa attività di accertamento, si è svolta in due distinte giornate e, rigorosamente alle primissime luci dell’alba. Nel dettaglio sono stati rimossi diverse attrezzature balneari come ombrelloni, lettini, sedie da spiaggia e altri oggetti di vario genere tipici delle attività balneari.

Un forte segnale di contrasto a tale fenomeno, spesso oggetto di segnalazioni alle Autorità e fonte di tensione tra i frequentatori dei lidi, è stato lanciato dalla Guardia Costiera di Maratea e dal Comune di Diamante, nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro, segno di una importante cooperazione tra Istituzioni che, nel caso di specie, ha permesso di liberare dall’occupazione abusiva, circa 600 metri quadri di arenile, restituendoli così alla libera fruizione.

La Capitaneria di porto Marateota ricorda che le vigenti Ordinanze balneari stabiliscono, tra le altre cose, il divieto di lasciare sulle spiagge libere, oltre il tramonto del sole, ombrelloni, sedie sdraio, tende o altre
attrezzature comunque denominate.

Anche nelle prossime settimane, nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro 2022, la Guardia Costiera continuerà la quotidiana vigilare in mare e sulle spiagge per garantire la sicurezza dello svolgimento delle attività balneari e per tutelare il demanio marittimo e l’ambiente marino e costiero da ogni forma
di abuso”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

barbecue

Scalea, barbecue sul marciapiede in via Lauro

Grigliata in strada in pieno centro città. La foto del barbecue è diventata virale sui …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.