Home / CRONACA / Incendio danneggia Orto Solidale di Scalea, Cifuni: “Danni ingenti, non so se vado avanti”

Incendio danneggia Orto Solidale di Scalea, Cifuni: “Danni ingenti, non so se vado avanti”

Partito da un terreno comunale confinante, un incendio ha colpito l’orto solidale “Seminare speranza, raccogliere futuro” in località Pantano di Scalea.


Circa 20 mila euro di danni sono stati causati da un incendio esploso in località Pantano di Scalea intorno alle 21 di lunedì 4 settembre 2023 e che ha finito per interessare il confinante Orto solidale della cooperativa Progetto Germano.

Le fiamme sono partite da un appezzamento incolto di proprietà comunale confinante con il terreno sottratto alla criminalità organizzata locale ed affidato dall’ente all’associazione impegnata da anni nel sociale (leggi qui).

Le fiamme, sospinte dal forte vento che spirava in zona, hanno raggiunto una porzione dell’orto adibita a ricovero per gli attrezzi e area sosta e ristoro, distruggendo attrezzatura varia impiegata per la coltivazione, una roulotte e danneggiando seriamente una decina di alberi da frutto. Salvo invece un trattore.

L’incendio di vegetazione secca e del materiale di Progetto Germano è stato spento ore dopo dai vigili del fuoco del distaccamento di Scalea.

incendio orto solidale scalea

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Negli anni, all’interno dell’orto solidale denominato “Seminare speranza, raccogliere futuro“, sono stati concretizzati progetti di inclusione sociale con l’impiego in agricoltura di soggetti socialmente svantaggiati, comprese persone che vengono affidate alla cooperativa per scontare in maniera alternativa periodi di detenzione per piccoli reati. I prodotti dell’orto vengono poi venduti per finanziare le iniziative stesse messe in cantiere dalla cooperativa.

Negli anni, l’attività della Progetto Germano su quel terreno sottratto alla criminalità è stata spesso ostacolata da intimidazioni, danneggiamenti, atti di vandalismo e persino estorsioni. Oggi, il presidente della cooperativa Fabio Cifuni ha presentato l’ennesima denuncia contro ignoti presso il comando della compagnia dei carabinieri di Scalea.

“Il terreno da cui è partito l’incendio – spiega – è incolto e abbandonato a sé stesso da anni, non l’ho mai visto pulito. Il vento è stato ‘complice’ di quanto accaduto. Non me la sento di dire che questa volta ci sia stata premeditazione. Questo però non cancella l’amarezza per aver visto andare in cenere 8 anni di sacrifici e perduto attrezzatura acquisita e acquistata per i nostri progetti”.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Denunciando sui social quanto accaduto, Cifuni ha anche lanciato un appello: “In molti hanno detto in passato di essere a disposizione delle nostre iniziative. In realtà ci siamo spesso ritrovati soli. Se c’è volontà di dare una mano, questo è il momento migliore“.

Infine, una chiusura amara: “Intanto sporgo denuncia e tra qualche giorno deciderò come e se andare avanti“.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

allevamento bovini castrovillari

Caporalato a Castrovillari: sequestro di un allevamento per sfruttamento dei lavoratori

Sequestro di un allevamento di bovini a Castrovillari per sfruttamento dei lavoratori. I carabinieri hanno …