Home / IN PRIMO PIANO / Luigi Manfredi premiato nell’ambito degli “Scotland’s Life Sciences Awards”

Luigi Manfredi premiato nell’ambito degli “Scotland’s Life Sciences Awards”

Nella categoria “Innovazione nella Tecnologia Sanitaria” per il progetto Softech Robotics premio a Luigi Manfredi. L’ingegnere informatico e ricercatore calabrese a capo di un progetto per un endorobot per la colonscopia. 

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

Nel corso di una cerimonia svoltasi nelle scorse ore all’Hilton di Glasgow, in Scozia, l’ingegnere informatico e ricercatore calabrese Luigi Manfredi, 45 anni, è stato premiato nell’ambito degli “Scotland’s Life Sciences Awards”, attribuiti a personalità che contribuiscono ai progressi nel campo delle scienze della vita in termini di innovazione, collaborazione e leadership. 

Manfredi è stato premiato nella categoria “Innovazione nella Tecnologia Sanitaria” per il progetto Softech Robotics che integra robotica, intelligenza artificiale per la creazione di dati a servizio della diagnostica medica. 

Il premio è stato assegnato per il suo lavoro pionieristico su un endorobot realizzato con materiale deformabile e riciclabile, innovativo e a basso costo per la colonscopia, con l’obiettivo di migliorare lo screening e il trattamento del cancro del colon-retto

Il progetto consente un nuovo approccio alla colonscopia grazie a una procedura utilizzata per ispezionare internamente il colon per l’identificazione di sintomi del cancro e altre gravi condizioni di salute correlate. 

Secondo l’Università di Dundee, dove Luigi Manfredi è Senior Lecturer (professore associato) presso la facoltà di Medicina, ogni anno in Europa e negli Stati Uniti vengono effettuate 33 milioni di colonscopie, alcune delle quali utilizzano il colonoscopio, tecnologia che non ha avuto una evoluzione radicale dal punto di vista del design meccanico dalla sua introduzione negli Anni ’60. 

Il progetto curato dal ricercatore calabrese, originario di Tortora, in provincia di Cosenza, punta a migliorare l’esperienza del paziente riducendo il dolore ma anche a migliorare l’ambiente di lavoro del personale sanitario riducendo lo stress fisico nell’utilizzo dello strumento medicale oltre a rendere più efficiente la gestione dell’unità sanitaria, riducendo i costi. 

È stato infatti progettato un colonscopio monouso a basso costo con un design che riduce la pressione esercitata sulla parete del colon e di conseguenza il dolore e il disagio durante la procedura insieme all’intelligenza artificiale che aiuta all’analisi delle immagini per l’identificazione di patologie durante il suo utilizzo ma anche per l’implementazione di task in autonomia.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

uomo trovato morto appartamento grisolia

Grisolia, 44enne campano ritrovato privo di vita in casa

Un uomo di origini campane ma da tempo residente a Grisolia è stato trovato morto …