Home / CRONACA / Santuario della Madonna della Grotta di Praia a Mare interdetto per pericolo caduta massi

Santuario della Madonna della Grotta di Praia a Mare interdetto per pericolo caduta massi

Santuario della Madonna della Grotta di Praia a Mare chiuso dai vigili del fuoco per un un presunto pericolo di caduta massi. Nelle prossime ore saranno effettuate verifiche tecniche disposte dall’amministrazione comunale.


Il comando provinciale dei vigili dl fuoco di Cosenza ha disposto l’interdizione temporanea dell’area del Santuario della Madonna della Grotta di Praia a Mare a causa di un presunto pericolo di caduta massi dal costone roccioso, in corrispondenza del piazzale e dell’inizio della scalinata che conduce al luogo di culto.

praia a mare (cs) - Santuario della madonna della grotta interdetto provvedimento chiuso
Il provvedimento del comando provinciale dei vigili del fuco di Cosenza

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

È stato il comando della Polizia locale, dopo aver notato dei franamenti dalla parete rocciosa, a chiedere all’amministrazione comunale di svolgere verifiche al fine di tutelare cittadini e pellegrini che, considerato il periodo pasquale in corso, potrebbero recarsi a visitare il Santuario mariano.

Questo pomeriggio, una squadra dei vigili del fuoco ha svolto un sopralluogo sul posto, di tipo “visivo” e non strumentale. Dal comando di Cosenza spiegano che la chiusura dell’area è stata presa a scopo precauzionale dopo aver osservato dei distacchi di piccole rocce e terreno dal costone, in corrispondenza di una fessurazione presente da tempo, dandone comunicazione agli organi di controllo del territorio e agli enti interessati, suggerendo la necessità di svolgere accertamenti tecnici.

Santuario della Madonna della Grotta: la fessurazione (foto: vigili del fuoco)

A questo scopo, il sindaco di Praia a Mare, Antonino De Lorenzo, informa di aver contattato una società che fornisce servizi di verifica tramite rocciatori, che potrebbero essere sul posto in queste ore quanto meno per una osservazione del luogo, e un geologo con il quale è stato fissato un incontro per domani mattina.

Una sorta di corsa contro il tempo. Infatti, se da una parte l’ente vuole osservare la massima precauzione a tutela dell’incolumità delle persone, dall’altro mette in campo un tentativo per avere certezza dello stato di pericolo con l’intento, in caso di buone sito delle verifiche, di scongiurare la chiusura del più importante monumento religioso nel periodo delle festività.

Il parroco di Praia a Mare, don Paolo Raimondi, informa che di quanto avvenuto ha dato notizia all’ufficio tecnico della diocesi di San Marco Argentano – Scalea. L’area, in passato, è già stata interessata da fenomeni di questo tipo.

bigmat fratelli crusco grisolia

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

uomo trovato morto appartamento grisolia

Grisolia, 44enne campano ritrovato privo di vita in casa

Un uomo di origini campane ma da tempo residente a Grisolia è stato trovato morto …