Home / OPINIONE / EDITORIALI / Un finesettimana tortorese tra chiari e scuri

Un finesettimana tortorese tra chiari e scuri


Week-end: ottimi meteo e mare male rifiuti e cantieri
In paese c’è attesa per il programma degli eventi estivi


editoriale
DI ANDREA POLIZZO

TORTORA – Finalmente la nuova ditta, mentre la discarica resta chiusa e i rifiuti per strada. È la sintesi del fine settimana tortorese, vissuto all’insegna del buon tempo (finalmente) ma con le strade della Marina invase da rifiuti e puzza e con la notizia (ancora finalmente) dell’arrivo della nuova ditta per il servizio dei rifiuti.

Da lunedì 20 giugno, infatti, inizierà ufficialmente ad operare Progettambiente di Avigliano, in provincia di Potenza. La cooperativa sociale lucana si presenta ai tortoresi con tanto di nuovi macchinari in dote e con l’assorbimento delle maestranze ex Alto Tirreno cosentino Spa. Anche per gli operai, dunque, un finesettimana foriero di buone nuove anche se resta in sospeso la vertenza sugli stipendi arretrati.

Buone notizie anche per i nostri turisti. Belle giornate di sole e mare pulito. Peccato per la spazzatura, ma qui, come abbiamo letto in questi giorni, la colpa non è quasi di nessuno se non della chiusura della discarica di Pianopoli. E della mancanza di piani alternativi che la politica e l’ufficio del Commissario straordinario per l’emergenza rifiuti in Calabria dovrebbero avere. Ma non hanno.

Peccato per i tanti cantieri disseminati nel quartiere Marina. Certo, i lavori vanno fatti e quando il meteo lo permette. La colpa, è stato detto, è dei ritardi della ditta appaltatrice che ha avuto difficoltà. Ritardi, dicevamo, che non si recupereranno e i cantieri accompagneranno questa estate 2011 che tutti ci auguriamo vada meglio della precedente.

A proposito di estate. Mentre siamo a una settimana circa di distanza dal 1 luglio ancora nessuna traccia della programmazione estiva. In paese qualcuno già mormora, ma è il caso di non alimentare troppo le aspettative. Anche quest’anno, com’è ragionevole credere, gli spettacoli saranno commisurati alle disponibilità economiche.

Tuttavia, è il caso di ricordare quanto riferito in sede di approvazione del bilancio di previsione 2011, ovvero una maggiore attenzione al turismo con la destinazione di ulteriori fondi per manifestazioni e spettacoli estivi ma anche per potenziare i servizi offerti con il coinvolgimento dei privati. Allora è giusto il caso di attendersi che in questa particolare sfera amministrativa l’asticella venga sollevata di qualche centimetro.

Il fotoracconto:
[imagebrowser id=9]


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

riviera dei cedri fiume noce

San Sago, i Verdi Maratea: “Vogliamo vedere le carte”

Chiesto accesso agli atti del procedimento riguardante la Valutazione di incidenza fase di screening relativa …

One comment

  1. Ciao Andrea non sono d’accordo quando scrivi di problemi dovuti alla mancanza di piani alternativi del commissario. Con il 30% in più di tasse che paghiamo i nostri amministr cosa fanno, si confrontino se non con la minoranza almeno con i paesi limitrofi, Praia aveva i cassonetti vuoti oggi pomeriggio. Cmq sia a breve sono sicuro che il nostro assessore ci tranquillizzerà tutti rassicurandoci a breve torneremo alla normalità . Un altra Tortora è possibile

error: Materiale protetto da copyright