Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, Nmt su ambiente: "Dov'è la rivoluzione di Chiappetta"?

Tortora, Nmt su ambiente: "Dov'è la rivoluzione di Chiappetta"?


Il gruppo di opposizione filma i luoghi del degrado
Nmt: “Nuova gestione dei rifiuti, solo propaganda”

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

DI MARTINO CIANO

TORTORA – “Ingombranti in bella mostra sotto il cartello ‘divieto di discarica’ copertoni di automobili accatastati, lamiere e calcinacci. In poche parole: degrado ed abbandono del territorio tortorese”.

È la denuncia del gruppo politico di opposizione Nuovamente Tortora che ha filmato lo stato di abbandono delle zone nei pressi del capannone comunale sito in località Rosaneto, del parcheggio dell’impianto sportivo Umberto Nappi e lungo la sponda del fiume Noce parallela a via Panoramica al porto.

“Una situazione che si commenta da sola – scrive il gruppo di minoranza – che dimostra come la rivoluzione della gestione dei rifiuti annunciata da mesi dall’assessore all’Ambiente della Giunta Lamboglia, Franco Chiappetta, rimane solo propaganda”.

Le inadempienze più gravi sono state riscontrate, secondo Nuovamente, nei pressi del capannone comunale.

“Container pieni e non coperti, rami ed erbacce accatastati alla meglio – dice il gruppo politico – ci fanno chiedere se sarà gestita così anche l’isola ecologica che dovrebbe sorgere in località Falconara, visto che i residenti della zona hanno già espresso molte perplessità”.

Stessa situazione, Nmt l’ha rilevata lungo la sponda del Noce, dove sono stati depositati calcinacci ed ingombranti.

“I letti dei fiumi e gli argini non vengono puliti – continua la nota – una scarsa manutenzione che sta preoccupando i residenti in località Poiarelli che abitano vicino la Fiumarella”.

Infine la nota del movimento di opposizione rappresentato in consiglio comunale da Giovanni Pagano e Giuseppe Chiappetta, si esprime anche sull’inchiesta della Procura di Paola sulla mala depurazione sul Tirreno cosentino e che ha messo sottoaccusa la gestione della Smeco.

“La cattiva gestione del depuratore – chiosano da Nuovamente – ha messo in pericolo la salute pubblica e il nostro comparto turistico. L’amministrazione Lamboglia – concludono – ha invece detto che quest’estate l’impianto funzionava meglio dell’anno precedente e che a mare c’era solo mucillagine”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Amici in Comune, il 31 gennaio 2022 la decisione sul rinvio a giudizio

Oggi le ultime discussioni delle difese dinanzi al Gup di Paola nel procedimento sui presunti …

6 comments

  1. Tancredi nell’opera “il Gattopardo” diceva:“se vogliamo che tutto resti com’è bisogna che tutto cambi”…penso che l’Assessore si sia ispirato al personaggio del romanzo di Tomasi di Lampedusa….

  2. effetivamente hanno detto un sacco di fesserie sullo stato del mare quest’estate dovrebbero solo dimettersi in toto e subito hanno messo a RISCHIO LA SALUTE DI TUTTI NOI facendoci fare il bagno ed anche l’intera economia ;Forse è arrivata l’ora che si facciano da parte seriamente.

  3. grande fratello

    tooooo i nuovamentini si sono svegliati ora svegliate anche gli amministratori……..

  4. volevano trovare la pagliuzza negli occhi altrui
    quando nei loro c’era una trave…un’accanimento
    cosi grande come è stao s.sago nn poteva essere
    solo x scopi di ambiente, nn interessava come lavoravano
    se si poteva migliorare,l’azienda aveva offerto all’amministrazione un’equipe di medici ed analisti scelti dall’amministrazione è pagati dall’azienda x un continuo monitoraggio…bee!!! x loro l’unico parola era quella di chiudere…inoltre era cosi palese che l’inquinamento estivo nn era dovuto a s.sago xchè
    già da qualche anno luglio e agosto l’impianto rimane chiuso

  5. CHE DELUSIONE!!!! ma chi comanda si e’ reso conto che l’unica ricchezza per loro e’ il turismo, se il mare di anno in anno peggiora e l’ambiente anche cosa vogliono offrire a noi turisti????
    Ha ragione chi dice che voi calabresi vi stancate!!e che quando vi portiamo lavoro d’estate non vi fa piacere.
    ora che il tratto di autostrada che porta a voi è quasi ultimato invece di sfruttare questa cosa non fate nulla

  6. infatti ricordo che da settembre doveva partire la rivoluzione,nella raccolta dei rifiuti,in tutto si doveva fare la raccolta porta a porta,e togliere i vecchi bidoni,io sto a poiarelli e non è cambiato nulla,qualcuno mi spiega cosa succede!?