Home / CRONACA / Fuscaldo, abusi su minore: libero l’uomo accusato

Fuscaldo, abusi su minore: libero l’uomo accusato


Revoca dei domiciliari per il 42enne di Fuscaldo accusato di aver abusato di una 14enne del posto ma l’uomo non potrà avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla giovane.


PAOLA – Torna in libertà G. V,, il 42 enne di Fuscaldo accusato accusato di avere abusato di una 14enne.

Il tribunale del riesame ha infatti accolto il ricorso dell’avvocato Giacomo Middea. Il legale dell’uomo che secondo le indagini dei carabinieri di Fuscaldo, avrebbe portato una giovane in un luogo appartato per poi usare violenza sulla stessa, ha infatti ottenuto la revoca dei domiciliari.

In sostituzione c’è la misura del divieto di avvicinarsi all’abitazione, all’istituto scolastico e ai luoghi frequentati dalla minorenne. Una decisione che potrebbe “complicare” l’impianto accusatorio. Tutto questo in attesa del processo che avrà luogo presumibilmente il prossimo anno.

In tribunale, qualche giorno fa, G.V. si è avvalso della facoltà di non rispondere alla presenza del suo legale, l’avvocato Giacomo Middea, e del giudice per le indagini preliminari Maria Grazia Elia che ne aveva disposto in precedenza i domiciliari.

In sede di spontanee dichiarazioni l’uomo avrebbe ammesso ai carabinieri di essere stato in giro con la ragazza per il Tirreno dichiarando di essere convinto che questa fosse maggiorenne. Il 42enne ha portato, dopo un lungo giro sulla costa Tirrenica, la ragazza in un capannone in disuso in contrada Laghicello a Fuscaldo. Qua le avrebbe fatto della avances alla quale la 14enne si è comunque rivoltata. Due schiaffi e un calcio per respingere i tentativi di contatto e allontanare quelle mani che avanzavano pericolosamente verso di lei. Il 42enne avrebbe provato un’altra volta ad avvicinarsi ma un altro ceffone in volto avrebbe arrestato definitivamente i suoi istinti. A tarda ora l’ha poi riaccompagnata a casa. Ai carabinieri la minorenne avrebbe riferito di non aver sentito il telefono cellulare. I genitori allarmati avrebbero infatti provato più volte a rintracciarla per poi in serata avvertire i carabinieri a causa del perdurare della sua assenza.


About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

passerella metallo fiume abatemarco santa maria cedro

Santa Maria del Cedro, passi avanti verso la Passerella sull’Abatemarco

Approvata la progettazione, via alla gara per i lavori che oltre all’opera in metallo prevedono …

error: Materiale protetto da copyright