Home / COMUNICATI STAMPA / Lagonegro schianta Alessano in poco più di un’ora

Lagonegro schianta Alessano in poco più di un’ora

Ottima prova della Lagonegro Geosat Geovertical che muove la classifica e dimenticata battuta d’arresto di Roma.


LAGONEGRO – La Geosat Geovertical Lagonegro batte Alessano in tre set e poco più di un’ora.

Uomini di Falabella concentrati e gara mai in discussione. Solo nel secondo set i salentini hanno trovato il pareggio nella fase centrale, ma i martelli biancorossi hanno sempre ripristinato il vantaggio e le distanze.

Falabella schiera il sestetto tipo con Pedron-Boswinkel, Galabinov e Barreto, Calonico e Marra al centro e Fortunato e Sardanelli a scambiarsi il ruolo di libero. Lorizio risponde con Leoni-Onwelo, schiacciatori Kaio e Drobnic, centrali Scardia e Tomasetti, Bruno e Russo a cambiarsi il ruolo di libero.

La gara parte con il favore dei lagonegresi e mister Lorizio sul 7-4 ferma il tempo per il time out discrezionale. Il vantaggio dei biancorossi si mantiene nella fase centrale del set quando per Alessano entra Lucarelli al posto di Kaio, ma è sempre il tecnico pugliese a chiedere il tempo, questa volta sul 14-9.

Il massimo vantaggio della squadra di Lagonegro arriva sul 17-11, ma poi i biancorossi subiscono un break (17-14) trascinati da Onwelo. Falabella allora chiede ai suoi si sedersi per i 30”.

Al rientro ancora in vantaggio i lagonegresi con Barreto che sigla nuovamente il +5 (20-15). Provano ad assottigliare le lunghezze ma poi un muro della Geovertical chiude il set.

Secondo set. Lagonegro sempre in vantaggio con Boswinkel sugli scudi (8-5). Dall’altra parte risponde Onwelo, che riporta la parità sull’ottavo punto, ma poi Calonico con due muri e un attacco ripristina il vantaggio (11-8).

Torna la parità sul 13esimo punto, ma questa volta il muro a tre dei biancorossi frena gli attacchi dei martelli salentini. Con un ace, Barreto porta i suoi sul 17-13 e mister Lorizio sceglie di cambiare la diagonale palleggiatore-opposto inserendo Ciardo e Umek.

Il servizio colpisce ancora: questa volta è Galabinov a siglare il 23-17 e poi i lagonegresi chiudono anche il secondo set.

Terzo set. Lorizio cambia nuovamente i suoi con la diagonale composta da Ciardo-Umek e al centro inserisce Persoglia al posto di Tomasetti.

Ancora una volta sono gli uomini di Falabella a condurre il gioco (8-4). Lorizio sceglie di far rientrare Kaio, ma il solito Boswinkel sia in attacco che a muro si fa sentire e si arriva sul 13-6.

Gli fa da spalla Barreto che sigla il massimo vantaggio 17-6. Falabella sceglie di inserire il giovane palleggiatore Maccabruni sul 18-7 e nel finale di set si vede anche l’altro giovane opposto Andrea Di Coste.

Il set è largamente nelle mani dei biancorossi che (23-11) conducono la gara e Marra chiude il set e la gara conquistando tre importantissimi punti.

volley lagonegro

“Era importante vincere – commenta a fine gare l’assistant coach Denora Caporusso – per il morale, prima di tutto, e poi per la classifica. Dopo la sconfitta di domenica scorsa abbiamo cercato e studiato cosa non ha funzionato e questa sera soprattutto con il servizio abbiamo vinto la gara”.

TABELLINO

Geosat-Geovertical Lagonegro: Maccabruni, Fortunato, Calonico 9, Del Vecchio, Pedron 1, Boswinkel 18, Turano, Di Coste, Maiorana, Sardanelli, Marra 7, Galabinov 5, Barreto 12. Allenatore Falabella.

Aurispa Alessano: Russo (L), Leoni, Aveli, Serafino, Kaio 1, Tomasetti 1, Lucarelli 5, Onwelo 13, Persoglia 2, Bruno (L), Scardia 3, Ciardo, Drobnic 8, Umek 1. Allenatore Lorizio.

Lagonegro: 12 muri, 4 ace, 14 errori in battuta, 52% in attacco, 23% ricezione.
Alessano: 3 muri, 1 ace, 11 errori in battuta, 35% in attacco, 22% ricezione.

Set: 25-20, 25-19, 25-14.

Tempo di gioco 1h e 12’
Durata set 26’, 26’, 20’.

Spettatori 300.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

 


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Impianti solari ospedali Calabria

Impianti solari ospedali Calabria mai entrati in funzione: 5 persone a giudizio per danno erariale da 1,5 milioni di euro

5 tra dirigenti pubblici e professionisti a giudizio per danno erariale di 1,5 milioni di …