Home / COMUNI / DIAMANTE / Porto di Diamante, sbloccato l’iter per la messa in sicurezza

Porto di Diamante, sbloccato l’iter per la messa in sicurezza


La Regione Calabria in collaborazione con il Comune fa un primo passo in avanti per l’opera che il territorio attende da decenni.

lido azzurro calabria santa maria cedro mare

L’iter burocratico per avviare la messa in sicurezza dell’area sulla quale dovrebbe sorgere da oltre 20 anni il Porto di Diamante è stato sbloccato dalla Regione Calabria.

In sostanza è stata conclusa la risoluzione contrattuale con l’imprenditore che avrebbe dovuto realizzare l’opera.

A commentare questo piccolo progresso dopo anni e anni di immobilismo è Antonio De Caprio, consigliere regionale rappresentante del Tirreno cosentino.

“Un passo importantissimo – ha detto – è stato compiuto per rilanciare in maniera concreta la realizzazione del Porto di Diamante“.

Lo sblocco per la messa in sicurezza dell’area “è stato reso possibile grazie a un’iniziativa assunta a suo tempo dal presidente Jole Santelli“, ci ha tenuto a sottolineare De Caprio.

“Sul fronte delle amministrazioni locali – ha aggiunto -, si è rivelata particolarmente proficua la collaborazione istituzionale con il comune di Diamante e con il sindaco Ernesto Magorno.

Davanti alle esigenze delle nostre comunità conta solo lavorare insieme per raggiungere l’obiettivo, indipendentemente dal colore politico.

E io so bene che importanza rivesta la realizzazione del porto di Diamante per tutta la zona del Tirreno cosentino, con le ricadute turistiche ed occupazionali che si avrebbero”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

carabinieri scalea

Denise Pipitone, accertamenti in corso su una ragazza a Scalea

I carabinieri della locale compagnia collaborano con la Procura di Marsala dopo una segnalazione su …

error: Materiale protetto da copyright