Home / IN PRIMO PIANO / Regionali, Tirreno cosentino senza rappresentanti: le reazioni

Regionali, Tirreno cosentino senza rappresentanti: le reazioni


Chi ha vinto e chi ha perso, ma nessuno è consigliere. I candidati del territorio e i loro commenti dei risultati nelle elezioni regionali Calabria 2021.


Come scritto in questo articolo, il Tirreno cosentino è ufficialmente un territorio senza rappresentanza politica-amministrativa sul piano regionale.

Questa la principale conseguenza del voto espresso il 3 e 4 ottobre 2021 in occasione delle Elezioni Regionali Calabria che hanno sancito la vittoria del Centrodestra e del neo eletto governatore Roberto Occhiuto.

Ecco lacune reazioni affidate ai comunicati stampa o ai social media dai candidati espressione di questo territorio.

Raffaele Papa

Ecco quanto dichiarato dal candidato Raffaele Papa, 591 voti presi da candidato nella lista Udc (circoscrizione Nord) a sostegno di Roberto Occhiuto e della coalizione di Centrodestra.

“Roberto Occhiuto è il nuovo governatore della Calabria. Ne sono felice e sono certo che sarà un grande presidente per tutti i calabresi.

Personalmente ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto e scelto. In particolare gli amici e concittadini che a Tortora mi hanno dato il maggior numero di consensi tra tutti i candidati, grazie di cuore.

L’unico rammarico è per il territorio dell’Alto Tirreno cosentino che non è riuscito ad eleggere alcun rappresentante in consiglio regionale”.

Francesca Impieri

Francesca Impieri, 4.175 voti da candidata nella lista Forza Italia (circoscrizione Nord) a sostegno di Occhiuto e del Centrodestra.

“È stata una campagna elettorale entusiasmante – ha detto -. Ho conosciuto tante persone che hanno voluto affidarmi il loro pensiero, le loro sensazioni.

Persone che hanno creduto in me, nella mia perseveranza a raggiungere gli obiettivi, nella speranza di poter cambiare qualcosa in Calabria.

È la Calabria che adesso il presidente Occhiuto trasformerà: ne siamo certi. Soprattutto noi che abbiamo condiviso con lui idee e progetti di cambiamento.

Voglio ringraziare tutti gli elettori che hanno voluto affidarmi il loro voto. A quelle migliaia di persone che nel segreto dell’urna hanno creduto in me. Ai miei collaboratori e a chi ha voluto condividere questa esperienza.

Dispiace solo che l’astensionismo ha avuto la meglio: avremmo potuto raccogliere maggiori frutti e dare maggiore impulso alle nuove idee.

Agli eletti auguro un buon lavoro, e anche se personalmente l’obiettivo non è stato raggiunto, sono certa che insieme riusciremo a dare un volto nuovo a questa regione e alla politica”.

Ugo Vetere

Il sindaco di Santa Maria del Cedro, Ugo Vetere, 4.338 voti in qualità di candidato della lista DeMa a supporto di Luigi De Magistris.

“Grazie a tutti, ora si riparte – ha esordito -. La comunità attende opere e servizi.

Un grazie di cuore a tutti. Alla mia famiglia. Ai miei amici. Ai miei consiglieri ed assessori. A chi mi ha sostenuto. Grazie a chi mi ha votato e a chi ha scelto altri candidati.

Resto fuori dal consiglio regionale per una legge elettorale assurda pur essendo il candidato della coalizione con più voti. Non entro in consiglio in quanto la Lista DeMa non ha superato a livello regionale il 4%.

Spiace inoltre che il Tirreno non avrà neanche un rappresentante in consiglio”.

Maria Grazia Cianciulli

Ecco invece le dichiarazioni di Maria Grazia Cianciulli, 1129 voti presi nella lista De Magistris Presidente.

“Voglio ringraziare oggi tutte le persone che hanno creduto in me e mi hanno accompagnata in questa avventura inedita.

Mi sono cimentata in questa avventura politica regionale con il cuore, guidata dall’entusiasmo dei tanti giovani che sono stati al mio fianco e mi hanno dato l’energia necessaria. Tutti insieme auspicavamo un futuro diverso per la Calabria, dove si potesse lavorare unicamente nell’interesse della società civile, così come ho fatto in tanti anni di professione perseguendo obiettivi di legalità, giustizia sociale, efficienza e qualità.

Evidentemente, in Calabria sono presenti ancora antichi retaggi e dinamiche di politica conservatrice e clientelare che non hanno consentito di dar vita a quella che io ho chiamato ‘la rivolta degli onesti’.

Il mio ringraziamento va a tutti quanti hanno creduto in me attestando la propria fiducia con 1120 preferenze, ai miei ragazzi, allo staff, al mio gruppo di Rs nazionale che mi ha incoraggiata, al mio mentore in strategia politica Mimmo Metaponte e alle tantissime ‘anime belle’ che ho conosciuto in questo percorso.

Il nostro plauso va a Luigi de Magistris, un uomo giusto, per bene, che ha combattuto senza apparati, mosso esclusivamente dall’amore per questa terra e per la giustizia.

Il mio impegno non si fermerà qui, ma sono all’opera per prodigarmi per la società civile e per i tanti giovani ai quali dovremmo garantire opportunità di crescita professionale nella nostra terra per arginare il depauperamento intellettuale della Calabria.

Auguro un buon lavoro al presidente eletto Roberto Occhiuto e un grande in bocca al lupo alla nostra cara Calabria che ne avrà tanto bisogno”.

Elisa Selvaggi

Ecco il pensiero di Elisa Selvaggi, 412 voti come candidata nella lista Tesoro Calabria che sosteneva Amalia Bruni.

“Nonostante tutto fosse nell’aria – ha detto -, ci abbiamo creduto, fino all’ultimo minuto.

La Calabria ha scelto e ha scelto la continuità. Questo è l’unico dato inconfutabile, aldilà delle strategie e delle scelte fatte.

Un dato così palese e schiacciante che qualsiasi giustificazione non trova merito.

Rifarei tutto, per il solo fatto di aver conosciuto persone straordinarie e aver visto luoghi meravigliosi, ma la Calabria non è ancora pronta per il nostro progetto, anche se, ne sono certa, un giorno lo sarà e io ci sarò.

Grazie Carlo per avermi fatto vedere, come in un sogno, la Calabria che verrà”.

Graziano Di Natale

Graziano Di Natale ha preso 5.642 voti nella lista del Partito democratico a sostegno di Amalia Bruni. Uno dei risultati migliori, ma non sufficiente a sedere tra i banchi della minoranza.

“Grazie alle 5.642 persone della provincia di Cosenza che hanno espresso il loro voto libero – ha detto -. Da soli con un gruppo di ragazzi e ragazze abbiamo raggiunto un risultato straordinario.

Senza compromessi, senza apparati, senza poteri forti abbiamo creato una straordinaria comunità.

Grazie alla mia Paola che, ancora una volta, mi regala l’orgoglio di essere il più votato della città.

Purtroppo, nonostante lo straordinario risultato elettorale, sono il primo dei non eletti e non entrerò in consiglio regionale.

C’è però un dato. La vera novità del centro sinistra calabrese è tutta qui e lo abbiamo dimostrato.

Ho lottato sempre per difendere la nostra terra, per avere un sistema sanitario migliore, per tutelare i più deboli. Ho sudato la maglietta e sporcato le scarpette, finisce una partita, non il campionato. A presto”.

Norina Scorza

Ringraziamenti espressi anche da Norina Scorza, 1.364 voti nella lista DeMa a sostengo di Luigi De Magistris.

“Un grazie di cuore a tutti coloro che mi sono stati vicini, che mi hanno sostenuto e incoraggiato. Un grazie a chi liberamente ha espresso il proprio voto. Grazie, grazie ed ancora grazie”.

Luigi Morrone

Il candidato zonale per la Lega Salvini Calabria, Luigi Morrone, 643 voti, ha espresso questo pensiero.

“Voglio fare i complimenti al nuovo presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, a Nino Spirlì e a Simona Loizzo, che avranno l’arduo compito di amministrare e risollevare le sorti della nostra splendida terra.

Ringrazio i 643 elettori che mi hanno votato, che hanno contribuito alla vittoria del Centrodestra e all’affermazione della Lega in Calabria.

Faccio i complimenti anche agli altre 3 consiglieri eletti, Mancuso, Raso e Gelardi, in quota Lega oltre che a tutti gli altri eletti.

È stata una bellissima esperienza e abbiamo dimostrato che siamo una squadra coesa e di qualità. Buon lavoro a tutti”.

Veronica Di Caprio

Stringata la candidata per il Movimento 5 stelle a sostegno della Bruni e del Centrosinistra, Veronica Di Caprio che ha preso 327 voti.

“A tutti quelli che hanno creduto in me: grazie”.

Antonio Forestieri

Molto sintetico anche Antonio Forestieri che con 403 voti è comunque risultato il più votato nella lista del Partito socialista italiano, circoscrizione Nord, a sostegno di Amalia Bruni.

“Ringrazio i miei elettori per la fiducia e stima manifestatemi”, ha detto.

[in aggiornamento… torna ogni tanto su questa pagina]

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Scalea, posticipato il servizio per la mensa nella scuola primaria

Gli alunni torneranno in refettorio lunedì 7 febbraio 2022 a differenza di quanto deciso per …