Home / CRONACA / Conta dei danni da tornado: Tortora richiede Stato di Calamità naturale

Conta dei danni da tornado: Tortora richiede Stato di Calamità naturale

Il Comune al lavoro in questi giorni. La conta dei danni non è ancora definitiva. Al lavoro in queste ore sugli alberi caduti.


Si contano i danni a Tortora dopo il tornado che sabato scorsa ha investito la località turistica della Riviera dei Cedri.

LEGGI QUI E GUARDA IL VIDEO DEL TORNADO A TORTORA

Come detto, la tromba d’aria proveniente da mare è arrivata sulla terra ferma in corrispondenza del tratto di Lungomare Sirimarco dove è presente Piazza Stella Maris.

Ha letteralmente distrutto un lido, sradicato alberi sulla passeggiata fronte mare e nella piazza, anche di alto fusto, danneggiato il tetto della Chiesa, gli infissi di alcune abitazioni circostanti e alcune automobili in sosta.

“La sera stessa di sabato scorso – ci dice Toni Iorio, sindaco di Tortora – abbiamo trasmesso alla Regione Calabria, alla Protezione civile e alla prefettura di Cosenza, istanza di riconoscimento dello stato di calamità natutale.

Ovviamente in questa richiesta abbiamo segnalato accuratamente le aree interessate, dal litorale alla piazza, ma abbiamo anche fatto presente di quanto avvenuto alla proprietà privata dei nostri concittadini e alla Chiesa Stella Maris”.

conta dei danni tortora alberi tornado piazza

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Gli uffici comunali preposti non hanno ancora in mano una cifra certa dei danni riportati a causa del tornado, poiché le operazioni sono ancora in corso. Si lavora soprattutto alla rimozione dei molti alberi caduti: una decina di piante ad alto fusto nella piazza stessa, e altri esemplari di taglia media sul lungomare e su via Kennedy.

“Alcuni sono stati rimossi dalle squadre di operai comunali – spiega ancora Iorio – e messi da parte. Per quelli di dimensioni maggiori dovremo incaricare una ditta specializzata, che provveda a rimuoverli direttamente dal luogo in cui sono caduti”.

Al termine dei lavori la piazza figurerà spoglia, ma il governo cittadino è già pronto a prendere provvedimenti. Sul luogo infatti sono previsti lavori di riqualificazione e il progetto attende solo il nulla osta della soprintendenza.

“Questa mattina – aggiunge Toni Iorio – per dare forza alla richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale abbiamo convocato un consiglio comunale urgente, dopo aver sentito anche i consiglieri di minoranza”.

L’assise è convocato per le 19 e 30. “Discuteremo anche della possibilità di coordinare con la Chiesa e con i privati colpiti dal tornado la presentazione di ogni elemento utile al riconoscimento dei danni”


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Perrotta sindaco scalea omicidio suicidio

Omicidio suicidio Scalea, Perrotta: “Comunità scossa”

Così il sindaco di Scalea Giacomo Perrotta dopo l’omicidio suicidio avvenuto nella notte in via …