Home / IN PRIMO PIANO / Praia a Mare, opposizione sospetta irregolarità su pozzo Saracinello

Praia a Mare, opposizione sospetta irregolarità su pozzo Saracinello

Secondo Amare Praia al Pozzo Saracinello si realizzeranno opere non autorizzate e interroga l’amministrazione che prepara la risposta.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

“Sembra che l’amministrazione comunale di Praia a Mare abbia deciso di far eseguire in località Saracinello lo scavo di un nuovo pozzo per l’approvvigionamento di acqua potabile senza avere le autorizzazioni regionali necessarie per realizzare gli interventi”.

La dura accusa è dei consiglieri di minoranza del gruppo Amare Praia. Se così fosse si potrebbero generare irregolarità configurabili anche come reati. Per questo motivo abbiamo chiesto lumi all’amministrazione comunale che fa sapere di aver “appreso dell’interrogazione della minoranza” e che “sono stati chiesti i documenti agli uffici comunali preposti, verso i quali nutriamo la massima fiducia, per avere ogni elemento utile per fornire una risposta“.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Da quanto apprendiamo il pozzo idrico “Saracinello” presenta problemi di funzionamento da mesi, generando anche carenze idriche nelle abitazioni che da esso dipendono. Alla base del problema c’è il malfunzionamento di una pompa, affondata nel pozzo a causa dell’usura e rimasta incastrata sul fondo.

Alcuni tentativi di rimuoverla non hanno dato esito positivo e l’amministrazione ha quindi dato indirizzo politico per individuare una soluzione alternativa. Questa – secondo Amare Praia che ha consultato la relativa documentazione in municipio – consisterebbe in “un nuovo scavo e non della riparazione e rimessa in funzione del pozzo esistente”. Da qui il sospetto di probabili irregolarità e l’interrogazione, per rispondere alla quale l’amministrazione comunale ha 30 giorni di tempo.

I consiglieri di minoranza, in una nota alla stampa, fanno inoltre sapere che nello scorso consiglio comunale hanno rifiutato la proposta del sindaco Antonino De Lorenzo di presentare un esposto alla Procura della Repubblica sul caso. “Un atto che non possiamo condividere perché vogliamo che si faccia chiarezza sull’iter e sulla produzione documentale che riguarda il progetto di recupero dell’impianto esistente”, scrivono i consiglieri Anna Maiorana, Carmela Filippelli, Angelo De Presbiteris e Tommaso Morelli.

In merito l’amministrazione comnuale prescisa: “Sul Pozzo Saracinello c’è già un esposto alla Procura della Repubblica di Paola, presentato dalla ditta che esegue i lavori, perché ha ritenuto che la ristrutturazione che stava operando sia stata inficiata da un atto vandalico, e ci sono indagini in corso”.

Nel corso dello scorso consiglio, invece, è stato proposto a tutti i consiglieri, maggioranza e minoranza, di presentare un altro esposto all’autorità giudiziaria “in merito ai molti atti vandalici che i pozzi di Praia a Mare, non solo Saracinello, hanno subito da quando si è insediata la consiliatura – spiega il sindaco Antonino De Lorenzo -. Atti che hanno reso necessari interventi di emergenza con relativi costi per i contribuenti. Insomma una iniziativa relativa a un problema di tutta la comunità che poteva essere sposato in maniera trasversale dal consiglio”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Trasporto infermi 118 Calabria

Trasporto infermi 118 Calabria, Asp Cosenza: via a convenzioni con Croce Rossa e associazioni

Manifestazione di interesse dell’azienda sanitaria provinciale di Cosenza per l’affidamento del servizio integrativo trasporto infermi …