Home / IN PRIMO PIANO / Map San Marco Argentano, il vescovo Rega vicino ai lavoratori

Map San Marco Argentano, il vescovo Rega vicino ai lavoratori

La Diocesi esprime preoccupazione e vicinanza agli operai della Map. Monsignor Rega: “Offrire tutto il supporto spirituale e materiale possibile a coloro che ne hanno bisogno.”

bigmat fratelli crusco grisolia

La situazione degli operai della Map di San Marco Argentano preoccupa anche la Diocesi. Questa mattina, lunedì 29 maggio 2023, il vescovo Sefano Rega ha incontrato una rappresentanza dei lavoratori dello stabilimento attivo nel settore delle automotive.

Durante l’incontro, che si è svolto nella chiesa dello Scalo di San Marco Argentano insieme al parroco don Sergio Ponzo, gli operai hanno espresso la loro preoccupazione e un accorato appello per un futuro lavorativo dignitoso.

La Map rischia di chiudere a causa di una forte crisi aziendale. I dipendenti, circa cinquanta, non ricevono lo stipendio da mesi e la cassa integrazione straordinaria è in scadenza.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

“Esprimiamo la nostra preoccupazione per l’impoverimento del territorio – ha detto il vescovo Rega – e lanciamo un appello ai politici affinché si attivino per trovare una soluzione. La tutela e il sostegno dei lavoratori sono fondamentali per il bene della comunità intera e per la crescita del territorio”.

Rega ha usato poi parole di sostegno e vicinanza agli operai e alle loro famiglie. “È un dolore vedervi soffrire in questa situazione. La diocesi di San Marco Argentano – Scalea si impegna a seguire da vicino questa situazione e a offrire tutto il supporto spirituale e materiale possibile a coloro che ne hanno bisogno. Invitiamo anche la comunità locale a mostrare vicinanza a queste persone in grave difficoltà nella speranza concreta di una risoluzione equa e giusta di questa crisi”.

“Il lavoro è un elemento fondamentale per la dignità umana” ha sottolineato il parroco dello Scalo don Sergio Ponzio che, citando Papa Francesco haha aggiunto “il lavoro unge di dignità e riempie di dignità”.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

“La Chiesa – ha detto ancora monsignor Rega – è chiamata a raccogliere le inquietudini del nostro tempo, a lasciarsi interrogare dalla storia e a portarle davanti a Dio, immergendole nella Pasqua di Cristo, come ci ricorda Papa Francesco. Pertanto, dobbiamo rimboccarci le maniche e metterci, con umiltà e discrezione, accanto a questi giovani lavoratori. In una società spesso orientata al profitto e agli interessi personali, come Chiesa dobbiamo avere la capacità di impegnarci gratuitamente e con coraggio per la dignità della persona umana, il bene comune, la sussidiarietà e la solidarietà, che sono i cardini preminenti dell’insegnamento sociale della Chiesa”.

Rivolgendosi a tutte le persone di buona volontà, il vescovo invita i fedeli a pregare e a compiere gesti di solidarietà verso questi lavoratori “affinché possano trovare sostegno in un momento così difficile poiché tutti insieme, come Chiesa e comunità, dobbiamo sempre più lavorare per costruire un futuro in cui la dignità umana e il bene comune siano al centro delle preoccupazioni di tutti”.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

About Pierina Ferraguto

Giornalista pubblicista dal 2013. Laureata in Filosofia e scienze della comunicazione e della conoscenza all'Università della Calabria. Dal 2006 al 2008 lavora come stagista nella redazione di Legnano de Il Giorno. In Calabria lavora con testate regionali di carta stampata e televisive.

Check Also

anziano morto san lucido

San Lucido, anziano precipita da terrazzo ex Onpi e muore

Anziano di origini campane ospite della casa di riposo di San Lucido caduto da un …