Home / COMUNI / COSENZA / Incendi di automobili nel Cosentino: due 49enni arrestati dai carabinieri

Incendi di automobili nel Cosentino: due 49enni arrestati dai carabinieri

Arrestati dai carabinieri di Rende due 49enni per gli incendi di alcune automobili avvenuti nel Cosentino nel 2023. Nel mirino vicini di casa e un testimone sui dissidi avuti in passato.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

I carabinieri della compagnia di Rende hanno arrestato due uomini di 49 anni di Cosenza con l’accusa di incendio aggravato in concorso. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Cosenza, hanno fatto luce su una serie di roghi dolosi avvenuti tra marzo e ottobre 2023 a Montalto Uffugo e Cosenza.

Le vittime designate erano due, con le quali gli indagati avevano pregressi contrasti. Nel primo caso, la tensione era nata da dissidi con un vicino di casa e il figlio minorenne di quest’ultimo, che aveva messo in atto comportamenti persecutori nei confronti della vittima e della sua famiglia. La situazione era diventata talmente insostenibile da costringere la vittima a denunciare i fatti e a trasferirsi a Cosenza. Ma anche qui, non ha trovato pace: la sua autovettura è stata infatti data alle fiamme a scopo intimidatorio.

L’altro bersaglio degli incendi era un testimone a favore della prima vittima nel procedimento penale in corso. L’esecutore materiale dei roghi, nel tentativo di intimorirlo, ha agito con estrema negligenza, mettendo a rischio l’incolumità di persone e cose. Le fiamme, infatti, hanno lambito altre auto parcheggiate, abitazioni e persino una legnaia con una bombola di gas, che se colpita avrebbe potuto causare un’esplosione. A farne le spese è stato anche il cane della vittima-testimone, che ha riportato ustioni.

L’attenta attività investigativa dei carabinieri ha permesso di ricostruire la strategia ritorsiva e punitiva attuata dagli indagati, motivata dai problemi giudiziari causati alle loro famiglie dalle denunce presentate dalle vittime.

Gli arrestati si trovano ora agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni a disposizione dell’autorità giudiziaria di Cosenza.

bigmat fratelli crusco grisolia

About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

anziano morto san lucido

San Lucido, anziano precipita da terrazzo ex Onpi e muore

Anziano di origini campane ospite della casa di riposo di San Lucido caduto da un …