Home / IN PRIMO PIANO / Bandiera Blu Fee 2024, Santa Maria del Cedro: e sono quattro!

Bandiera Blu Fee 2024, Santa Maria del Cedro: e sono quattro!

Anche nell’edizione 2024 il punto “Chiatta in Ferro – Abatemarco” sulla costa di Santa Maria del Cedro è Bandiera Blu. L’amministrazione comunale: “Risultato va condiviso con cittadinanza, uffici comunali, imprenditori turistici e balneari, che svolgono una funzione essenziale”.


Per il quarto anno consecutivo il Comune di Santa Maria del Cedro è stato insignito della Bandiera Blu della Foundation for Environmental Education Italia (Fee). L’assegnazione è avvenuta oggi, martedì 14 maggio 2024, presso la sede centrale del Consiglio nazionale delle ricerche di Roma.

Come per gli anni precedenti, l’area per la quale viene concesso il riconoscimento è in corrispondenza del punto denominato “Chiatta in Ferro – Abatemarco”.

A ritirare il vessillo blu nella Capitale era presente una delegazione dell’amministrazione comunale di Santa Maria del Cedro, guidata dal sindaco. “È un privilegio ricevere questa attestazione – fa sapere – che è strettamente collegata alla qualità ambientale oltre che a quella dei servizi offerti a turisti e residenti. 

È dal 2021 che Santa Maria del Cedro si fregia della Bandiera Blu Fee, a testimonianza dei progressi che il comune e la comunità hanno conseguito nel tempo sul piano turistico-ricettivo. C’è sempre modo di migliorare: questa deve essere l’indicazione della strada da seguire per il futuro. 

Il risultato va condiviso dall’amministrazione con la cittadinanza oltre che con gli uffici comunali e con gli imprenditori turistici e balneari, che svolgono una funzione essenziale per questo riconoscimento. Santa Maria del Cedro – conclude la delegazione – è ancora una volta alla ribalta nazionale”.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Il prestigioso riconoscimento viene attribuito ogni anno alle località costiere italiane per qualità del mare e dei servizi offerti. L’iniziativa si svolge sotto l’egida dell’United Nations Environment Programme e del United Nations World Tourism Organization.

Più nel dettaglio, la Bandiera Blu Fee viene conferita alle località che presentano requisiti idonei. Tra questi, spiccano la corretta gestione delle tematiche ambientali, in riferimento soprattutto alla salvaguardia dell’ecosistema marino, la qualità delle acque di balneazione, e la realizzazione di attività volte all’organizzazione dei servizi, in particolare depurazione delle acque reflue e raccolta differenziata dei rifiuti, alla sicurezza delle spiagge e all’educazione ecologica. 

Nell’edizione 2024 il titolo in Italia è andato a 236 località rivierasche, 81 approdi turistici, 236 comuni: complessivamente 485 spiagge (11,5% delle spiagge premiate a livello mondiale).


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

truffa falsi carabinieri

Truffa falsi carabinieri: due napoletani derubano un’anziana a Bova Marina. Denunciati dall’Arma

Truffa dei falsi carabinieri a danno di un’anziana di Bova Marina: sottratti gioielli per un …