Home / IN PRIMO PIANO / Tortora, Don Fiorino Imperio è presbitero

Tortora, Don Fiorino Imperio è presbitero


promo_insideTORTORA – Don Fiorino Imperio sarà nominato oggi presbitero dal vescovo della diocesi San Marco Argentano – Scalea Domenico Crusco.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

L’investitura avverrà alle 17 e 30 nella chiesa cattedrale di San Marco Argentano con l’imposizione della mani e la preghiera consacratoria del vescovo e, a seguire, si svolgerà una cerimonia nel piazzale antistante. Don Fiorino presiederà la prima Eucarestia il 7 agosto, alle ore 19, presso la chiesa parrocchiale dell’Immacolata concezione di Diamante e domenica 8 agosto alla Stella Maris di Tortora, nel quartiere Marina.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Amici in Comune, il 31 gennaio 2022 la decisione sul rinvio a giudizio

Oggi le ultime discussioni delle difese dinanzi al Gup di Paola nel procedimento sui presunti …

4 comments

  1. Reverendo Padre Don Fiore . Spero che la mia presente non la disturbi causa delle preparazione festive. Le faccio osservare che nel mese di Maggio dell, anno corrente ho mandato Canterbury un piccolo pensiero per il suo anniversario sacerdotale ma senza risposta. La prego gentilmente di confermare oppure al contrario. La posta l, ho mandata dai tuoi genitori non conoscendo ilSuo,
    . Comunque vadano le cose Le auguro Buone feste e pregando il Signore che Le dia forza e coraggio nel suo Pastorale Ora provo in latino per quel che ricordo da piccolo: Lux Fulgobit Hodie Super nos; quia Natus est Nobis Domini. Cordiali Saluti Alberelli Nino

  2. Franco Guerrera

    Auguri di ogni bene al neo-sacerdote Don Fiorino
    e vivissime congratulazioni alla sua famiglia.
    Dio Ti benedica e Ticonservi nella santità presbiterale.
    Franco Guerrera.

  3. Esprimo anche io i miei auguri a Don Fiorino, alla sua cara Mamma Angela e tutta la sua famiglia, ma anche a tutta la comunità tortorese per la presenza tra noi di una persona umile e importante allo stesso tempo.
    Conosco Fiore da pochissimi anni ma credo di non sbagliare nel descriverlo come un giovane di quasi 26 anni colto, umile e disponibile, tenace e determinato.
    Auguri

  4. cristian volpe

    Chi se non io deve essere il primo ad esprimere i miei più cari auguri a chi è stato ed è mio amico e fratello?! Conservo nel cuore i numerosi momenti di grazia vissuti insieme in un cammino inizialmente comune ma che poi ci ha condotto su strade diverse che possono comunque convergere nell’unica meta della Santità. A questo nostro caro don Fiore vada il mio affetto, unito a quello dei miei cari ed accompagnato dalla preghiera. Voglio condividere con voi alcuni stralci del messaggio che ho inviato a don Imperio in questa occasione:
    “Caro Fiore, (…) è per te arrivato il momento di essere consacrato in eterno all’Eterno ed intramontabile Sacerdote che è Cristo. Sacerdote di Cristo, Sacerdote come Cristo secondo l’ordine di Melchisedech. (…) La tua Ordinazione, il 5 Agosto, si inserisce fra due Feste caratteristiche per la Chiesa: ieri la memoria di San Giovanni Maria Vianney, domani la Festa della Trasfigurazione. La prima figura è modello del Sacerdozio, la seconda lo è della Santità. L’una e l’altra cosa devono essere fuse, però, nel ministro di Dio perché questo corrisponda fedelmente alla missione che gli è affidata. Brilli in te e nella tua Vocazione l’amore ad essere pastore, amico, sostegno del gregge e a non rinnegarlo mai. Abbi chiari gli sforzi apostolici che san Giovanni Maria ha dovuto affrontare per santificarsi insieme alle sue pecore e non essere alla stregua di tanti pastori che pur se insigniti di quest’onere non sono degni neanche di attribuirsene il titolo. (…) Questi come altri sono spesso i dissapori che vengono provocati nei fedeli che si allontanano poi dalla vita ecclesiale forse anche perchè non sostenuti da una Fede vera e viva capace di fargli guadare questi marosi. Tu non sei di questi e io lo so! (…) Ti aiuti l’intercessione del Santo Curato d’Ars, ti unisca a se Cristo vittorioso e trasfigurato. Il Sacerdozio oggi non è più un onore personale e familiare come lo era una volta quando più che una Vocazione era ritenuto come una casta, un lavoro dal quale anche gli stessi familiari del prete ne traevano beneficio. Era molto più raro di oggi essere ammesso ad essere Sacerdote! Da oggi, certamente, in tanti guardando tua mamma l’additeranno come la “mamma del prete”, ma pensa quanto più bello è essere riconosciuta come “mamma di un Santo”. La Santità è la vera dimensione straordinaria del seguire Cristo e al Sacerdote ancor più che al laico è data la possibilità di santificarsi. Un laico ogni giorno ha tante cose alle quali pensare anche se certamente fra queste trova anche il tempo per volgere gli occhi al divino, mentre il Sacerdote deve spendere tutta la sua giornata solo per l’edificazione del Regno di Dio e ha quindi la possibilità integrale di diventare un santo dell’unico Santo. Qualcuno, in occasione della conclusione dell’anno sacerdotale, guardando a tutti questi Sacerdoti inquisiti che hanno macchiato la veste candida della Chiesa così esclamò: “Peccato! Questi Sacerdoti hanno una bella opportunità di farsi Santi e non ne approfittano!”. Ti aiuti la Madonna in questo cammino e nella dura lotta della perseveranza, Lei che i nostri avi hanno venerato da anni sul Sacro Monte di Novi Velia. Le tue comuni origini tortoresi e laureote hanno entrambe il singolare attaccamento a quel luogo santo. Ti accompagni la Madonna con la Sua Benedizione alla quale si unisce anche la mia che mi deriva dal comune Sacerdozio Battesimale.”

    Ancora tanti auguri a don Fiore, alla sua cara famiglia ed alla Chiesa di Dio perchè Venga il Regno di Dio! A don Fiore chiediamo di benedirci tutti perchè il Signore ci faccia collaboratori di questa Sua Santa Volontà! Amen!