Home / IN PRIMO PIANO / Milan Academy, primo gol: la Tirreno cup è realtà

Milan Academy, primo gol: la Tirreno cup è realtà


A giugno 2012 da Tortora ad Acquappesa sarà grande calcio
Rimane aperta la diatriba sul Nappi ecco la risposta di Praino


DI MARTINO CIANO

TORTORA – E’ ufficiale, l’Alto Tirreno cosentino ospiterà il torneo Tirreno cup che si terrà tra la seconda e la terza settimana di giugno del 2012.

La manifestazione sportiva coinvolgerà l’intera Riviera dei Cedri fino ad Acquappesa. Ecco quindi i primi frutti del progetto comprensoriale Milan academy.

Centoventisei le scuole calcio Milan Italia provenienti da tutta la penisola che potrebbero prender parte alla manifestazione, quasi certa invece la presenza di 40 rappresentative del Centro Sud provenienti perlopiù da Campania, Puglia, Lucania e Sicilia.

“Una conferma che ci riempie di orgoglio – ha detto il referente del progetto Milan academy dell’Enotria calcio Tortora, Rocco Martino – la nostra zona si è imposta anche su località blasonate della Sicilia che si erano candidate ad ospitare il torneo”.

La bellezza dei posti, la posizione strategica della zona collocata a metà strada tra Puglia e Sicilia, la disponibilità del territorio ad accogliere l’iniziativa Milan accademy visto l’impegno della scuola Enotria calcio di Tortora, la conformazione del territorio con la sua particolare unione tra mare e monti, queste le carte vincenti che hanno fatto ricadere la scelta della location del torneo sull’Alto Tirreno cosentino.

Intanto è di ieri la notizia che il Cat Tortora ha ricevuto dall’amministrazione comunale la piena disponibilità per l’utilizzazione dello stadio Umberto Nappi dal martedì al venerdì, dalle 14 e 30 alle 17 e che ha fatto scatenare la diatriba sull’utilizzo esclusivo dell’impianto sportivo da parte del Cat come condizione chiesta dal presidente dell’Us Praia, Gino Spolitu, per apportare lo sponsor salva – Cat.

“Ci siamo sentiti sfrattati – ha commentato Rocco Martino – l’Enotria calcio ha tra le sue fila dei bambini, d’inverno alle cinque del pomeriggio l’Umberto Nappi è un ghiacciaio. Questa era l’unica perplessità che ponevamo”. Insomma la diatriba non è finita.

Diversa la risposta dell’assessore allo Sport Biagio Praino: “Il sindaco ha dato la disponibilità dell’Umberto Nappi al Cat e all’Enotria senza specificare giorni o orari. La speranza – continua Praino – è quella che le due società possano accordarsi tra loro se questo non avvenisse allora decideremo noi. La mia posizione è chiara – conclude Praino – io spenderò tutte le mie energie per portare a buon fine il progetto Milan academy”.


About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Diamante, la sanità calabrese secondo Badolati e Sabato

Questa sera presentazione del libro dei due giornalisti a Largo Savonarola. “Un viaggio da incubo …

2 comments

  1. visto che l’iscrizione al tortora l’ha fatta fare spolitu,perchè non fa il comprensorio,caccia i soldi e fa mettere l’erba sintetica al Mario Tedesco!? così il praia ed il cat giocano a praia,l’anno prox si fondono,e intanto l’enotria si allena e gioca al nappi..

  2. finalmente qualcosa di buono e costruttivo, erano 20 anni e + che in zona nn si vedeva qualcosa di rilevanza sportiva nazionale (torneo estivo di calcio femminile)escluso il soccer spostato a diamante!! mi auguro che il comune dia una mano ai giovani dell’enotria, bisogna puntare sui giovani per educarli e guidarli!! il tortora(cat)è una buona realtà ma senza giovani nn si va avanti e ogni 2 anni si rischia di fallire, meglio usare il ns vivaio in 2^ ctg e non pagare lauti rimborsi in ctg superiori ….

error: Materiale protetto da copyright