Home / COMUNICATI STAMPA / Tortora, Pds: “Incapaci a programmare, per colpa di chi”?

Tortora, Pds: “Incapaci a programmare, per colpa di chi”?


Dalla minoranza duro attacco al governo cittadino. “Consiglio reso un teatrino. Ad ogni domanda la risposta è da bar dello sport”.

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

TORTORA – Un nuovo duro attacco al governo cittadino di Tortora da parte del gruppo di minoranza Progetto di sviluppo.

“I consiglieri Raffaele Papa, Anna Pia Cerbino, Dorisia Grimaldi e Antonio Iorio – si legge in una nota – hanno deciso unanimemente di rinunciare al politicismo, alla rissa verbale, alla confusione, alle inutili rivalità personali. Credevamo che in Consiglio comunale, ognuno nella propria più che logica e comprensibile posizione politica, si dovessero dare quelle risposte che i cittadini legittimamente si aspettano da noi. Ciascuno di noi sente sulle proprie spalle l’onere della rappresentanza cui è chiamato, il carico ed il privilegio costituito dalla possibilità di rappresentare la propria comunità ed operare per i suoi interessi e per il suo benessere. Ciascuno di noi insomma crede ancora nelle favole”.

Il riferimento è al Consiglio comunale di Tortora riunitosi lo scorso 23 maggio sul bilancio di previsione 2016 e sul piano per le opere pubbliche.

“Un vecchio trucco politico – scrivono da Progetto di sviluppo – dice che se non riesci a convincerli, confondili. Chapeau. Complimenti a tutto il gruppo di maggioranza. Gli anni di tirocinio stanno portando i loro frutti. La programmazione economica dei prossimi tre anni è stata trattata come se si stesse discutendo di una partita di calcio. Tre ore chiusi in sala consiliare a parlare come se fossimo al bar! Queste le risposte: proposte e richieste della minoranza? Non c’è problema! Dobbiamo essere collaborativi. A Tortora il commercio è inesistente? La colpa è delle vetrine. I commercianti le devono rendere più attrattive. Intervenire per la viabilità in montagna? Ci stiamo pensando! Le erbacce per le strade? Non era stato ancora approvato il bilancio! Non c’è acqua nelle case? La colpa è della Sorical. Non ci sono soldi? È colpa dei commercianti che non pagano le tasse. Le strade sono sporche? È colpa dei cittadini che non hanno senso civico! Programmazione turistica? Ci stiamo lavorando!Il Museo sempre chiuso? Lo apriremo! Il parco archeologico? Lo faremo! Il centro storico non cresce? Questione di mentalità! Non si fa nulla? Tortora da sola non ha le forze.

Insomma cari cittadini fatevene una ragione: la colpa è vostra! Voi avete eletto dei consiglieri incapaci di programmare la ripresa del nostro paese. Riteniamo che i risultati ad oggi siano pessimi e che non si intravede alcuna idea né progetto di rilancio del nostro territorio, l’ordinaria amministrazione non basta né a noi né ai cittadini.

Inoltre, rendere un consiglio comunale un teatrino con foto e video in cui vengono ritratti tutti allegri ed amici è fumo negli occhi. L’errore di tanti politici è dimenticare di essere stati eletti e pensare di essere stati consacrati”.



About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Tirocinanti Calabria, Orsomarso: “Nessun esodo sui privati”

L’assessore regionale al Lavoro: “Alcune mie frasi strumentalizzate. A ottobre chiuderemo tutto il precariato storico”.

One comment

  1. Salve ascoltando e leggendo ultimo consiglio comunale sul web , ho notato che se’ il paese e’ senza ripresa economica / turistica/e’ culturale da piu’ di sei anni la colpa e’ dei cittadini tortoresi.
    Cari amministratori avete ragione la” COLPA” ricade su di noi cittadini che hanno VOTATO , ha persone non adatte al posto giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright