Home / COMUNICATI STAMPA / Sanità, Asp Potenza vara il Bilancio sociale

Sanità, Asp Potenza vara il Bilancio sociale


Attività sanitarie 2015: approvato il Bilancio sociale dell’Azienda sanitaria di Potenza. Il dg Bochicchio: “Obbiettivo garantire i Lea”.

POTENZA – L’Azienda sanitaria di Potenza, ha approvato per il quarto anno consecutivo il Bilancio sociale, strumento di conoscenza e raffronto sugli obbiettivi programmatici. Il documento è scaricabile dal sito www.aspbasilicata.it

Il rendiconto dell’attività svolta nell’anno 2015 – è scritto in una nota – è diretto ai cittadini, agli utenti, al mondo produttivo, alla cittadinanza, agli enti locali e a tutti gli operatori sanitari. Attraverso di esso l’azienda fa conoscere i risultati e l’andamento della propria attività, confrontandoli con gli obiettivi fissati dalla programmazione regionale e fatti propri dall’Asp.

“Nell’anno 2015 – spiega il direttore generale Giovanni Battista Bochicchio – è stato approvato il nuovo Atto aziendale con il quale viene definita la missione strategica dell’azienda che è quella di soddisfare i bisogni e le aspettative di salute dei cittadini garantendo le prestazioni previste dai livelli essenziali di assistenza nonché quelle integrative eventualmente stabilite dalla Regione Basilicata, secondo i principi di equità nell’accesso, appropriatezza e tempestività delle cure, rispetto della dignità”.

L’obbiettivo aziendale principale – spiega ancora l’Asp – è il rispetto dei livelli di assistenza.

“Tenuto conto di tale missione e all’interno di una situazione di razionalizzazione della spesa che impone necessariamente un uso oculato e attento delle risorse umane, tecnologiche economiche, l’obiettivo principale è stato quello di assicurare ai cittadini del territorio livelli di assistenza rispondenti e adeguati ai bisogni sanitari e assistenziali, in stretta condivisione con gli enti locali e le altre aziende sanitarie regionali”.

In tale quadro generale pertanto, nell’anno 2015 le azioni sono state finalizzate ai seguenti obiettivi: riorganizzazione dei servizi distrettuali in modo da qualificare e rafforzare tutta l’assistenza territoriale ponendo particolare attenzione alle fasce deboli della popolazione; appropriatezza delle prestazioni in modo da assicurare servizi e prestazioni adeguati alla domanda evitando quindi ospedalizzazione impropria a favore di servizi domiciliari e residenziali; presa in carico globale del paziente, in modo da garantire una continuità assistenziale fra i vari servizi.

“Agli operatori sanitari – ancora Bochicchio – chiedo pertanto anche per l’anno in corso, la piena collaborazione alle politiche aziendali; agli utenti, al mondo produttivo, al volontariato e agli enti locali, chiedo invece di condividere i nostri programmi anche con proposte e suggerimenti volti a migliorare complessivamente il sistema dei servizi sanitari”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Fico: “Giovani credano nella politica, lavoreremo per questo” [VIDEO]

Il presidente della Camera dei Deputati a Santa Maria del Cedro per ricevere la cittadinanza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright