Home / IN PRIMO PIANO / Paola, retata di insospettabili

Paola, retata di insospettabili


Serre casalinghe per la coltivazione della marijuana. I carabinieri hanno scovato diverse persone con quantitativi ingenti di droga. Tre arresti.   

francesco barbir barbiere taglio capelli santa maria del cedro calabria colore acconciature barba

PAOLA – Droga, retata di insospettabili in pochi giorni. In tre sono finiti in manette per gli ingenti quantitativi di marijuana detenuta.

Due di loro avevano apposite serre per la coltivazione all’interno dell’abitazione o in pertinenze della stessa. Le serre sono state scovate dai carabinieri della compagnia di Paola. Droga coltivata tra le mura dei focolari domestici, lontano da occhi indiscreti. Nuove frontiere dello spaccio e della produzione di marijuana. Le serre casalinghe sono realizzate nelle abitazioni o in pertinenze adiacenti a queste.

Un’altra fabbrica della droga, dopo nemmeno 24 ore dal ritrovamento dell’altro ieri, è stata scoperta dal nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri della compagnia di Paola. Le manette sono scattate per un insospettabile incensurato 24enne di Paola. Le accuse sono di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. A insospettire i militari è stato lo strano via vai di persone in ingresso e uscita da uno stabile in cui è collocato l’appartamento preso in affitto dal giovane. I carabinieri agli ordini del comandante Giordano Tognoni hanno quindi avviato una serie di appostamenti finalizzati ad accertarne la natura. Individuata l’abitazione è scattato l’intervento.

Le operazioni di perquisizione hanno consentito di portare alla luce, in una delle stanze, una vera e propria base operativa destinata alla produzione di marijuana, costituita da due serre da interno, riscaldate attraverso lampade alogene e complete di tutte le attrezzature necessarie.

Ingente il quantitativo di sostanza stupefacente sequestrato: 50 piante di marijuana in fase di coltivazione, di altezza compresa tra un metro e 25 cm, nonché 200 grammi di marijuana già essiccata. Posti sotto sequestro anche un bilancino di precisione, fertilizzanti destinati alla coltivazione della sostanza stupefacente e 3mila euro in banconote di piccolo e medio taglio. Il valore commerciale che avrebbe fruttato la vendita della sostanza stupefacente già prodotta e in fase di coltivazione corrisponde a svariate migliaia di euro.

Il 24enne su disposizione della Procura di Paola, coordinata da Pierpaolo Bruni, è stato tradotto in regime di arresti domiciliari presso la sua residenza a disposizione dell’autorità giudiziaria.

L’altro ieri invece a finire nella rete dei Carabinieri è stato un altro incensurato di Paola di 30 anni. Anche lui coltivava a casa marijuana.



About Francesco Maria Storino

Attualmente collaboratore della Gazzetta del Sud ha lavorato per La Provincia, Comunità 2000, Edizioni master, Il Quotidiano della Calabria e Corriere dello Sport. Cura particolarmente la cronaca giudiziaria.

Check Also

Covid, rientri in Basilicata: Regione istituisce piattaforma

Sul web uno spazio dedicato ai cittadini che vogliono entrare in Basilicata e come alternativa …

One comment

  1. Caro Franco dal tuo commento traspare un certo timore, anziché essere speranzoso in positivo, sei quasi speranzoso in negativo, della serie speriamo che sbagliano subito così se ne vanno al più presto, ho come la sensazione che ci sia un po” di prevenzione, spesso commenti in questo modo, io non ho nessuna certezza, ma la speranza si, se non altro che han già dato di tasca propria e lo sforzo che fanno per tenere al proprio interno persone incensurate!Sembra quasi che tutto questo ti dispiace, che magari hai un po di nostalgia del passato, per il 32 % dei votanti rimane una speranza!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Materiale protetto da copyright