Home / IN PRIMO PIANO / Tutela dell’Arcomagno di San Nicola Arcella, il sindaco Madeo sbotta

Tutela dell’Arcomagno di San Nicola Arcella, il sindaco Madeo sbotta

“Sulla proposta di legge per la tutela dell’Arcomagno non abbiamo ricevuto risposte da nessuno. Pazienza, ci rimboccheremo le maniche”.


Nessuno intende darci una mano per la gestione dell’Arcomagno? Pazienza! Ci rimboccheremo le maniche e con le nostre sole forze faremo tutto il possibile per evitare il ritorno al passato“.

A dirlo oggi, giovedì 2 febbraio 2023, è il sindaco di San Nicola Arcella Eugenio Madeo.

Il 15 novembre scorso l’amministrazione comunale aveva presentato una proposta di legge regionale per la tutela dell’Arcomagno alla presenza del Presidente della Provincia di Cosenza, dopo averla inoltrata al Consiglio Regionale e all’attenzione di tutti i Consiglieri Regionali.

“Nessuno – scrive in una nota stampa il sindaco Madeo – ha inteso fino ad ora farla propria e presentarla in Consiglio Regionale. 

Ne prendiamo atto! Non per questo ce ne laveremo le mani e nonostante la spiaggia e la grotta dell’Arcomagno appartengano al Demanio dello Stato, ed anche se non abbiamo mai ricevuto nulla per la sua gestione né in termini di mezzi, di personale e di risorse finanziarie, così come prevedono tutte le normative nazionali e regionali, impediremo che quel sito ridiventi il luogo di bivacchi, di sporcizia, di incidenti e di pericolosi assembramenti oltre ogni limite, rendendone fortemente invasiva la fruibilità.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Non seguiremo certamente i cattivi consigli di qualche associazione ambientalista locale che ci propone di chiudere tutti gli accessi alla spiaggia dell’Arcomagno (come, con un recinto di filo spinato elettrico per mare e per terra?) che nei fatti ci riporterebbe indietro a quei 22 anni che hanno visto ordinanze di chiusura totale e vani tentativi di installare barriere, cancelli ed ostacoli di ogni genere, sempre superati e battuti giù da visitatori, che hanno poi occupato e reso fortemente invasiva la fruibilità del luogo.

C’è un solo sistema per gestire nel migliore dei modi possibili l’Arcomagno, almeno nella stagione estiva e quando giungono visitatori da tutte le parti, attratti dalle immagini suggestive che la Regione utilizza per pubblicizzare e promuovere turisticamente la Calabria.

Adotteremo lo stesso sistema dell’anno scorso, ricorrendo alle visite controllate ed organizzate. Nessun incidente, migliore e meno invasiva fruibilità del luogo, più pulizia lungo il percorso e sulla spiaggia, circa 15 mila visitatori in soli due mesi e, ciò nonostante, più sicurezza. 

Certo, esistono sempre rischi e pericoli. Ciò che bisogna fare è limitarli il più possibile con proposte realisticamente perseguibili, non fantasticando con proposte che non stanno né in cielo, né in terra.

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Per 60 giorni consecutivi abbiamo pubblicato due avvisi per la presentazione di proposte per l’affidamento dei servizi relativi alle visite guidate e controllate, per le imprese abbiamo ricevuto la sola proposta di chi ha gestito il servizio lo scorso anno e per le associazioni la sola proposta della Pro-Loco di San Nicola Arcella con il coinvolgimento di altre due associazioni ambientaliste come Mare Pulito e Visit Papasidero. Altri, i ciarlatani di professione, si sono ben guardati dal proporsi. 

Naturalmente – conclude Madeo – daremo priorità alla proposta fatta dalla Pro-Loco, che dovrà utilizzare gli introiti dei tickets per recuperare le spese effettuate ed investire il resto nel miglioramento del percorso, anche sotto l’aspetto naturalistico e culturale, ed in una positiva promozione pubblicitaria dell’immagine del sito, per attrarre visitatori anche al di fuori della stagione balneare, con l’organizzazione di visite collettive su prenotazione”.

bigmat fratelli crusco grisolia

About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

anziano morto san lucido

San Lucido, anziano precipita da terrazzo ex Onpi e muore

Anziano di origini campane ospite della casa di riposo di San Lucido caduto da un …