Home / CRONACA / Incendio area Marlane minaccia case: cittadini di Via Pucci Tortora in strada

Incendio area Marlane minaccia case: cittadini di Via Pucci Tortora in strada

Come temuto dai residenti a ridosso dell’area ex Marlane un incendio ha minacciato le loro abitazioni nella notte di giovedì 7 settembre 2023.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

Un incendio esploso nella sera di giovedì 7 settembre 2023, intorno alle 22, ha interessato l’area ex Marlane di Praia a Mare minacciando alcune abitazioni di via Biagio Pucci di Tortora e costringendo i residenti a scendere in strada, impauriti dalle alte fiamme.

Dopo che è stato lanciato l’allarme e in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco, alcuni volenterosi hanno provato a mettere in sicurezza le proprietà private utilizzando tubi in gomma per l’irrigazione dei giardini.

incendio marlane

Altri hanno provveduto a spostare altrove le automobili parcheggiate lungo la recinzione dell’ex area industriale.

In un secondo momento sono arrivati alcuni mezzi dei vigili del fuoco del distaccamento di Scalea che hanno iniziato a spruzzare acqua sulle fiamme e cercato di mettere in sicurezza le case.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Insomma, scene del tutto identiche a quelle già vissute in questa via al confine tra i comuni di Tortora e Praia a Mare nel settembre del 2020 (leggi qui). Anche tre anni fa un vasto incendio percorse i terreni che circondano lo stabile della fabbrica tessile ormai dismessa generando apprensione.

Esattamente come allora, l’incendio è partito dalla porzione dei terreni Marlane prossimi a via della Repubblica di Praia a Mare, non molto distante da un impianto di rifornimento carburante. Poi, sospinto dal forte vento, si è diretto in direzione mare, lambendo le abitazioni e una cabina elettrica.

incendio marlane settembre 2023
Incendio Marlane settembre 2023

SEGUI INFOPINIONE SU TELEGRAM

Le fiamme hanno velocemente consumato la fitta vegetazione secca cresciuta incontrollata sui terreni ex Marlane di proprietà, oggi, del Comune di Praia a Mare. Proprio l’incuria dell’area aveva spinto i residenti di via Pucci, a inizio agosto scorso, a protestare e a lanciare una raccolta firme per indurre l’ente a intervenire.

L’amministrazione comunale praiese aveva fatto però sapere di non essere stata autorizzata dalla Procura della Repubblica di Paola a intervenire a causa del sequestro dei terreni in questione per note vicende giudiziarie confluite in procedimenti penali.

A nulla, dunque, sono valsi gli avvertimenti e le richieste di intervento e la situazione ha riservato un’altra notte di batticuore ai residenti via Biagio Pucci.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Santa Maria del Cedro, 17 Mld di euro dal PNRR. Vetere: “A sostegno della nostra visione di città”

Il primo cittadino fa la conta degli interventi finanziati al Comune di Santa Maria del …