Home / IN PRIMO PIANO / San Nicola Arcella, Palazzo dei Principi Lanza di Trabia è dimora di lusso

San Nicola Arcella, Palazzo dei Principi Lanza di Trabia è dimora di lusso

Progetti a Rete dell’Agenzia del Demanio: in Calabria torna all’antico splendore Palazzo dei Principi Lanza di Trabia, in concessione per 20 anni a una srl cosentina.

aronne pasticceria marcellina santa maria cedro calabria

“Un bellissimo edificio settecentesco dello Stato torna al suo antico splendore grazie alle attività di valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Agenzia del Demanio”.

L’Agenzia del Demanio oggi, martedì 1 agosto 2023, parla in questi termini del Palazzo dei Principi Lanza di Trabia a San Nicola Arcella, entrato nella fase operativa nella sua nuova funzione di struttura ricettiva. Il tutto, al termine di un articolato percorso burocratico culminato nel suo affidamento in concessione per 20 anni a una società privata, la Fabiano Hospitality Srl.

La proposta progettuale ha previsto 5 suite, una libreria, un’area ristorazione e un centro di cura e benessere, e spazi adatti alla promozione territoriale. Il tutto, in base a un progetto che, secondo lo studio che lo ha realizzato, “punta allo sviluppo di iniziative di valorizzazione del Palazzo secondo un modello di accoglienza rispettoso del paesaggio, delle identità territoriali e dell’ecosistema ambientale“.

Il privato ha investito oltre 1 milione di euro per la ristrutturazione e pagherà allo Stato 30 mila euro all’anno come canone di concessione. La dimora di lusso, Palazzo Principi Lanza, così realizzata, offre come “extra” lo splendido panorama che si gode dall’immobile e che abbraccia per intero il Golfo di Policastro.

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Progetti a Rete e Palazzo dei Principi Lanza di Trabia

Palazzo dei Principi Lanza di Trabia San Nicola Arcella dimora di lusso
Dimora di Lusso Palazzo Principi Lanza a San Nicola Arcella

L’operazione su Palazzo dei Principi Lanza di Trabia è avvenuta nell’ambito di Progetti a Rete, serie di bandi indetti dall’Agenzia del Demanio.

“L’immobile fu residenza estiva dei signori di Scalea, la famiglia Spinelli – spiega l’agenzia – con una posizione tale da garantire un panorama che consente la vista da Punta degli Infreschi nel Cilento, nel Golfo di Policastro, fino a Capo Scalea nell’Alto Tirreno cosentino.

In accordo con il Comune di San Nicola Arcella, oggi è rinato grazie ai Progetti a Rete dell’Agenzia del Demanio, iniziative complesse di recupero e riuso del patrimonio pubblico, non strumentale, di valore culturale, identitario e di pregio paesaggistico.

Si tratta di beni dello Stato e di altri enti, indirizzati a percorsi di valorizzazione economica, sociale e culturale, affidati a privati che si fanno carico del loro riuso. In questi anni sono stati assegnati in concessione 48 immobili secondo criteri che premiano i progetti innovativi in grado di ripensare l’uso del patrimonio pubblico non utilizzato, assicurandone la tutela e la funzione attraverso nuove attività legate alla promozione dell’arte, della cultura e del territorio.

Più in dettaglio, si tratta di 26 beni della rete Fari, torri e edifici costieri, 16 edifici lungo la rete dei Cammini e Percorsi e 6 Dimore storiche“.

mary ristorante pizzeria santa maria del cedro calabria

About Andrea Polizzo

Giornalista professionista dal 2010 e blogger. Sin dal 2005 matura esperienze con testate regionali di carta stampata, on-line e televisive. Attualmente collabora con il mensile d'inchiesta ambientale Terre di Frontiera e con il network VicenzaPiù. Ideatore di blogtortora.it, caporedattore e coordinatore di www.infopinione.it.

Check Also

Furto nella notte al Santuario della Madonna della Grotta di Praia a Mare e nella chiesa madre: decapitata statua Gesù bambino

Ignoti hanno compiuto un furto al Santuario della Madonna della Grotta di Praia a Mare …