Home / IN PRIMO PIANO / Praia a Mare, Morelli attacca sindaco e giunta su finanziamenti e opere pubbliche

Praia a Mare, Morelli attacca sindaco e giunta su finanziamenti e opere pubbliche

Il consigliere di Amare Praia, Tommaso Morelli, replica a un video diffuso sui sociale dal sindaco di Praia a Mare Antonino De Lorenzo.

bigmat fratelli crusco grisolia

Finanziamenti e opere pubbliche a Praia a Mare. Nella giornata di oggi si segnala un lungo intervento di Tommaso Morelli, componente di Amare Praia, gruppo di minoranza nel consiglio comunale. L’intento è di replicare a una comunicazione a mezzo video rilasciata sui social dal sindaco Antonino De Lorenzo.

“Da verifiche effettuate – dice Morelli – ci risulta che gran parte di quanto sostenuto dal sindaco nel video non corrisponda al vero. Riteniamo opportuno fare chiarezza sui punti indicati dal primo cittadino del nostro comune”.

Attraverso i medesimi accertamenti svolti dal gruppo, conducono Amare Praia a sostenere che “in 14 mesi di governo il sindaco De Lorenzo e la sua giunta comunale hanno chiesto ed ottenuto solo 3 finanziamenti: 50.000 euro lo scorso anno per manifestazioni ed eventi, 9.000 euro quest’anno per manifestazioni ed eventi e 390.000 euro circa per i lavori dell’hub parking.

Nel suo videomessaggio il sindaco di Praia a Mare ha infine sostenuto di avere in cassa 21 milioni di euro. Un aumento di risorse comunali che ha del miracoloso. De Lorenzo non ha detto, però, come è ripartita questa somma e quanto di questa somma è a destinazione vincolata, vale a dire è già impegnata per opere pubbliche avviate dalla precedente amministrazione oppure trasferite da ministeri, dalla regione o dalla provincia per opere già appaltate”.

tommaso morelli
Tommaso Morelli, consigliere comunale di Amare Praia

SEGUI INFOPINIONE SU GOOGLE NEWS

Finanziamenti per l’ambiente

“La Regione Calabria – ancora Morelli – ha pubblicato una manifestazione d’interesse per investire fondi non utilizzati del programma europeo POR Calabria FESR FSE 2014-2020. Entro la fine di novembre il comune di Praia a Mare, come hanno fatto, invece, altri enti locali, avrebbe potuto candidare un progetto esecutivo, dunque approvato e da rendicontare e con il prezziario aggiornato al 2023: l’opera sarebbe stata immediatamente cantierabile.

Gli ambiti di intervento erano 17 e nella assegnazione dei fondi la Regione ha dato priorità all’asse 4 Efficienza energetica e mobilità sostenibile e all’asse 6 Tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale.

Due ambiti in cui il Comune di Praia sarebbe tranquillamente rientrato se l’amministrazione comunale avesse avuto la capacità di formulare un progetto. La mancata partecipazione alla manifestazione di interesse non può essere attribuita a ragioni esterne alla volontà di indirizzo politico e rappresenta una grave mancanza in termini di programmazione e di pianificazione degli interventi sul territorio, dunque una responsabilità del sindaco e della giunta che in 14 mesi di governo della nostra città non hanno saputo presentare un progetto”.

Cis acqua bene comune

“Finanziamento Cis acqua bene comune – prosegue il consigliere di minoranza -, una manifestazione d’interesse pubblicata dal Ministero della Coesione. Bisogna premettere che a fine dicembre scorso il Comune di Praia a Mare ha formalizzato la propria adesione all’Autorità rifiuti e risorse idriche della Calabria, con il passaggio a questa autorità delle competenze in materia. Sappiamo bene che gravava una obbligatorietà sul passaggio dei comuni ad Arrical, ma avevamo espresso forti dubbi in relazione al possibile aggravio di costi per tutti i contribuenti praiesi che ne sarebbero potuti conseguire.

Se il Comune di Praia a Mare beneficiasse del finanziamento del progetto Cis acqua bene comune, vista l’applicazione della tariffa unica regionale il guadagno sarà solo del gestore delle reti e dei servizi, senza alcun beneficio economico per gli utenti e con il rischio dell’aumento dei canoni di servizio.

Rifiuti

“Finanziamento linea A – Pnrr Meccanizzazione dei rifiuti – prosegue la sua disamina Morelli -. Il sindaco De Lorenzo attribuisce alla sua giunta il finanziamento del progetto per la realizzazione del quale, in realtà, è stata la precedente amministrazione comunale a partecipare alla manifestazione di interesse. A smentire De Lorenzo ci sono atti ufficiali ed incontrovertibili: la delibera di approvazione del progetto, la graduatoria provvisoria e la graduatoria definitiva.

Parcheggi

Il portavoce di Amare Praia chiude sul tema dei parcheggi citadno “il finanziamento hub – parking. Vero è che il Comune di Praia a Mare ha ottenuto il finanziamento, ma è anche vero che il parcheggio già esiste da più di 20 anni. L’area è al momento inutilizzata per gli elevati rischi di allagamento in caso di forti piogge. In che modo l’amministrazione intende intervenire? Le spiegazioni relative a questi 4 punti sono frutto della narrazione fatta dal sindaco ma sono poco rispondenti alla realtà”.


About Redazione

Tutti gli articoli frutto delle richieste di diffusione di comunicati stampa sono curati dalla Redazione di www.infopinione.it. Mail to: redazione@infopinione.it

Check Also

Sicurezza Internazionale

Santa Maria del Cedro, con L’Orodicalabria per discutere di Sicurezza Internazionale

“Le Nuove Sfide della Sicurezza Internazionale”: appuntamento a Santa Maria del Cedro con la presenza …